Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Il Principio Antropico (di J.D.Barrow & F.J.Tipler)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Fausto
Admin
avatar

Numero di messaggi : 400
Età : 45
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioTitolo: Il Principio Antropico (di J.D.Barrow & F.J.Tipler)   Dom Ott 28, 2007 1:01 pm

Nessuno è in grado di sapere quale sia il vero senso della vita,ma qualcuno perlomeno, è stato in grado di capire cosa rappresentino in definitiva,le varie attività che da secoli governano e modellano l'esistenza umana.Verso la fine del libro “Il principio antropico”,gli autori, J.D.Barrow e F.J.Tipler ,a tal proposito si espressero così: “(...)tutte le attività della vita,siano esse ricerca scientifica,produzione economica o meditazione mistica,sono una forma di elaborazione della informazione.(...)Un limite superiore alla quantità totale di informazione che può essere prodotta usando la totalità delle risorse materiali di un sistema solare è 10^70 bit.Dato che 10^19 bit / s (10^10 bit / persona al secondo x 10^9persone) rappresenta un limite inferiore per il ritmo di elaborazione dell'informazione nella nostra civiltà,il nostro sistema solare sarà completamente consumato in meno di 5000 anni se la scienza continua a crescere in modo esponenziale al ritmo attuale per tutto questo lasso di tempo.Pertanto tra poche migliaia di anni,qualunque siano le attività a cui essa si dedica,una civiltà avanzata avrà bisogno di nuove risorse.” Aggiungendo,qualche decina di pagine più avanti: “(...)Pertanto,tutto quanto un essere intelligente fa,e non solo i suoi pensieri, non è altro che elaborare informazione in una forma o in un'altra.Ne consegue che tutti i pensieri e le azioni immaginabili di ogni possibile forma di vita, sono in ultima analisi soggetti ai vincoli imposti dalle leggi fisiche che regolano l'elaborazione dell'informazione.” Ogni entità biologica di questo pianeta,è da considerarsi come una sorta di “mezzo di scambio energetico”.Queste entità,rappresentano in ultima analisi delle strutture (o dei sistemi,che dir si voglia) aperte (assai fragili) verso l'ambiente ad esse circostante, in grado di carpire da tale ambiente tutta l'energia che necessitano per vivere. (Fausto Intilla - www.oloscience.com)

Fonte: http://www.dvd.it/page/dett/arti/88632/nv/LIB.SCI.D520/il_principio_antropico.html
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
 
Il Principio Antropico (di J.D.Barrow & F.J.Tipler)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Libri-
Andare verso: