Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Oltre il giardino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Fausto
Admin


Numero di messaggi : 400
Età : 44
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioOggetto: Oltre il giardino   Mar Ott 30, 2007 3:53 pm

Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Oltre_il_giardino

Oltre il giardino è un film diretto dal regista Hal Ashby e fortemente voluto da Peter Sellers: sarà la sua penultima interpretazione (l'attore morirà prematuramente un anno dopo), certamente la più intensa, grazie alla quale ottenne una candidatura al Premio Oscar.
Per la sua interpretazione in questo film, Melvyn Douglas vinse il Premio Oscar al miglior attore non protagonista.
La sceneggiatura è tratta dal romanzo Presenze (1971) dello scrittore polacco Jerzy Kosinski (1933-1991).
È un film che, fra le righe di una commedia garbata, propone in realtà temi di grande profondità, come la comunicazione fra individui, il rapporto fra l'apparire e l'essere, e risulta persino profetico nel ritrarre il potere mediatico della televisione, la sua capacità di imporre improvvisamente, come fondamentali, personaggi venuti dal nulla e dalla nulla consistenza, come appunto accade con il protagonista Chance Giardiniere.

Trama:
Alla morte del padrone, Chance, un giardiniere non più giovane, analfabeta e che non è mai uscito dalla casa nella quale ha lavorato tutta la vita, si ritrova in mezzo alla strada, con una valigia di vecchi abiti di lusso e un disarmante candore. L'unico collegamento col mondo esterno è stata lungo tutti questi anni la sola televisione.
Vagando disorientato e senza meta per le strade di una Washington sporca e maleducata, ben diversa dal mondo che vedeva rappresentata attraverso la tv, viene investito dall'auto della moglie di un influentissimo personaggio. La donna (una magnifica Shirley MacLaine) si preoccupa di soccorrere il malcapitato e lo porta nella sua grandiosa villa per curarlo. Chance si rimette presto dal piccolo incidente ma poi si trattiene come ospite, visto che il vecchio Ben (Melvyn Douglas, premio oscar per questo film), amico del Presidente degli Stati Uniti, colpito dalla sua riservatezza, lo tiene in grande considerazione e sua moglie, addirittura se ne innamora. Tutto ciò avviene all'insaputa di Chance e in maniera del tutto fortuita, dato che quel poco che lui dice riguarda il giardinaggio (unico argomento da lui conosciuto), e l'unica cosa che gli interessa è guardare la televisione. Ma in un mondo che è portato a vedere ciò che vuole più che ciò che è, quello che si potrebbe definire un ritardato è scambiato per un saggio, sensibile e arguto osservatore. E l'equivoco non è destinato a sciogliersi, anzi...
L'assenza di identità (il suo mestiere è preso per il suo cognome, presentandosi lui come Chance Giardiniere) fanno credere ai membri della sicurezza che si tratti di un personaggio altolocato, protetto dalle più alte sfere del potere. Così viene presentato anche al Presidente che ne rimane colpito e, alla morte di Ben, ...è ormai naturale che il miglior candidato alla prossime elezioni presidenzali sia il misterioso, acuto e accattivante Chance (!).

Chance Giardiniere:
Chance è un uomo molto particolare: fin dalla nascita, è vissuto all'interno della villa di un vecchio signore benestante, senza mai uscire, occupandosi solamente di curare il giardino. Chance, ha anche una mente molto particolare: sembra che sia totalmente sprovvisto di identità propria, privo del sé. Anche la sua identità anagrafica è inesistente, dato che non è registrato all'anagrafe e non possiede alcun documento. Oltre a questo, è completamente incapace di comprendere ciò che gli accade intorno. È quasi totalmente staccato dalla realtà.

Tutto ciò che Chance conosce, proviene dalla televisione. Il vecchio gliene regalò alcune: tramite quelle, Chance apprese quello che poteva riguardo alle relazioni con gli altri. Questo fece sì che, come nell'esperimento mentale della Stanza Cinese di John Searle, Chance fosse in grado di rispondere in maniera corretta alle domande poste, nonostante non fosse in grado di comprenderne il significato.

A causa della morte del vecchio proprietario, Chance è costretto a lasciare la casa. Una persona con tali difficoltà, non potrebbe sopravvivere da sola, se non entrassero in gioco dei fattori molto interessanti: le aspettative della gente e la psicologia del senso comune. Noi tutti auto-completiamo le informazioni parziali che costantemente ci giungono, cercando, spesso inconsciamente, di dare loro un significato: aggiungiamo e correggiamo ciò che viene omesso, oppure espresso con imprecisione, nel tentativo di ricavarne qualcosa di coerente. La psicologia del senso comune (sostenuta da Jerry Fodor e criticata da Searle e da Paul Churchland), è un modo di ragionare che risulta molto naturale ed intuitivo alle persone: le azioni altrui vengono spiegate attribuendo loro atteggiamenti proposizionali. Ovvero: nell'osservare un'azione, si attribuisce ad essa una credenza (ad esempio: Tizio esce di casa portandosi l'ombrello. Spiego questo comportamento attribuendogli la credenza che fuori piova o stia per piovere.). La spontaneità di questo, è contrapposta però alla facilità di commettere errori di valutazione, inoltre, fenomeni come le malattie mentali, l'immaginazione creativa, la natura del sonno, le allucinazioni e l'apprendimento, non possono venire spiegate tramite la psicologia del senso comune.

Il comportamento di Chance è molto pacato e ben educato: appare come una persona molto gentile, sensibile, sicuramente naif. Le sue pause nel rispondere, ad esempio, vengono interpretate come caratteristiche di una persona molto profonda, saggia. Spesso, esce a sproposito con dei discorsi riguardo al giardinaggio, che vengono interpretate come profonde metafore, anche se Chance non sarebbe mai in grado di comprendere una metafora: quando qualcuno cerca di parlargli con una metafora, una forma allegorica, oppure un doppio senso, lui le interpreta alla lettera, rispondendo quindi in modo bizzarro. Solitamente, la persona che gliel'ha rivolta, considera la risposta data come un frutto del suo senso dell'umorismo. A tal proposito, sono emblematiche le scene in ascensore, nelle quali, Chance ed un maggiordomo dialogano, ma ognuno da un senso diverso a ciò che dice l'altro. Nonostante questo, la risposta altrui, viene resa corretta secondo la propria interpretazione.

Chance è un personaggio molto complesso ed ambiguo. Suscita una grande simpatia, ma anche una malinconica tenerezza, specialmente quando ci si chiede se sia veramente in grado di comprendere i sentimenti che le altre persone provano per lui. È tutto un inseguirsi di illusioni ed incomprensioni. Per tutto il film, non si riesce a capire se quello che Chance mostra (tranne in una delle scene finali, molto commovente), venga davvero da dentro di sé, oppure sia una risposta "automatica"... quanto sia "distaccato" e quanto invece "sia veramente lì".

C'è un enorme differenza fra Chance Giardiniere ed altri personaggi che potrebbero essere assimilabili come Forrest Gump o Raymond Babbitt (Rain Man). Chance mantiene sempre un'enorme dignità: è proprio questa che lo contraddistingue degli altri due citati, che sembrano quasi fare mostra delle proprie mancanze. Il modo in cui viene mostrata la condizione di Chance è molto più sottile, ed il film risulta quindi più delicato, con maggiore sensibilità e minor esibizionismo.

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
 
Oltre il giardino
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» mud oltre i termini
» Aziende con oltre 50 dipendenti
» L'orto in giardino (o sul balcone)
» Sibille Lenormand:20 Giardino
» CARTA N. 20 - IL GIARDINO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Movie's time-
Andare verso: