Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Atlantide o Atlantideita'?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
LWD



Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 24.06.07

MessaggioOggetto: Atlantide o Atlantideita'?   Lun Giu 25, 2007 8:13 pm

Ciao Fausto Wink Il Mito di Atlantide pone in maniera interessante il concetto di un luogo sul pianeta da dove tutte le civilta' si sono sviluppate.In Messico alle elementari insegnano che loro sono eredi di Aztlan,e sia archeologi sia antropologi de passato,spesso trovando bellezze sepolte incredibili non solo nelle Americhe o in Asia ma anche in Africa che riproponevano canoni sia stilistici che concettuali,l'ultima cosa che pensarono e' che erano resti di una civilta' Involuta Locale,"MA"casomai erede di Atlantide.Col passare del tempo tuttavia e con il subentrare di nuove generazioni la ricerca si e' affinata e lentamente queste civilta' hanno mostrato dopo un periodo di splendore un decadimento che ha lasciato solo nella memoria l'antico fasto.Una caratteristica interessante che ribadisco spesso e' l'arte organica e l'edilizia organica.Una vera e propria Radice di appartenenza e coscienza di Essere tramite un'altro Essere .Il proprio mondo di appartenenza.Una Coscienza che se riscoperta sarebbe piu' straordinaria di Atlantide stessa.E L'Uomo guarderebbe l'Universo in prospettiva ed in maniera meno algoritmica,proiettando il suo se' in maniera piu' allargata.Atlantide piu' che un mito un concetto quindi.
Ti saluto con 2 elementi.il primo sul valore organico di situzioni il secondo sul concetto di mito:
Tra i luoghi Peruviani piu' suggestivi, Ollantaytambo vicino a Cusco
presenta in maniera articolata l'uso della tecnica di scultura "Sbozzata"o per meglio dire organica ,che in base alla luce del Sole fa assumere a quella che sembra una comune montagna la forma finita di personaggi e simboli di quell'antica cultura in orari o in giorni particolari dell'anno.(solstizi)
Sulla montagna che sovrasta il centro abitato ,il Cerro Pinkuylluna, il blocco di roccia dove appare un volto barbuto e' denominato " Wiraccochan Orcco" (la roccia dell'inviato di Dio)
Il complesso rappresenta il dio Tunupa ( una versione mortale di Wiracocha) ed è ben visibile verso le 2 e 1/2 del pomeriggio in cui i raggi del sole hanno una particolare incidenza e risalta meglio la zona occipitale e il naso.Il tutto è alto circa 140 mt. Sulla sommità in corrispondenza della testa c'è una costruzione a quattro torrette laterali che rappresenta in maniera perfetta, vista la distanza da cui si osserva, il " CHUKU" o papalina di sacerdote e astronomo.
Più in là lontano e più piccolo si intravede il profilo dell'Inca, il sole sfiora il suo naso il giorno del Solstizio invernale ( 21 di giugno, INTI RAYMI )osservandolo dalla piazza centrale.
Ci sono altre cinque o sei rappresentazioni dello stesso valore simbolico nella zona.
Particolarmente suggestiva la vista di Mapi(Macchu Picchu) a forma di condor dall'alto di Wayna Picchu, ma la più suggestiva è la faccia di un puma gigantesco che occupa tutta la facciata orientale di Wayna Picchu.
Altri animali tra cui un coccodrillo , un puma, un altro condor, l'albero della vita o Mallqui, la rappresentazione stessa dello schema delle case di Ollantaytambo è una gigantesca pannocchia. E la famosa piramide in terra nella valle coi lati di 600 metri e appena intuibile lungo il fiume perchè alta solo una trentina di metri.(Spunto gentilmente offerto da Gianni C: Grande conoscitore delle zone Andine)


Il Mito
Un mito non appartiene solo al livello (Oro ricchezza)fisico ma anche ad altri livelli dove la ricchezza sta non nel trarre profitto da una risorsa ma fondersi con essa ....la vera ricchezza e il ritorno all'antico equilibrio.Trovare interpretando i miti non la parte solida ma il significato intrinseco che separa spiritualita' da religione e egoismo da sinergia.La vera radice del carattere umano semplice universale eterna.Un mito nasce proprio per porre l'uomo davanti a se stesso ed ai suoi piani di esistenza Fisico Spirituale Essenziale.Se vuole Gloria e Ricchezza nel suo spazio e nel suo tempo cerchera' l'Oro se vuole conoscere il suo passato cerchera' chi abito' ed edifico' questa citta'se vuole sapere perche' fu edificata ne diventera' custode e sua parte
Come vedi tanto c'e' da approfondire per capire cosa sia Atlantide! E se dobbiamo utilizare il termine Atlantideita',per intendere una societa' che acquistata la "Coscenza"raggiunge tutti i traguardi del suo scibile,Fisici e probabilmente anche oltre alla stessa fisicita' che gli appartiene quindi in grado di contattare e viaggiare nell'universo altre forme di vita,verrebbe da pensare che siamo stati noi ad andare a cercare cose nell'Universo non l'alieno di turno a proporcele e spesso imporcele.Quindi......cosa ci manca in questo tempo per raggiungere questa coscienza e far risorgere la nostra Atlantideita'?Per ora mi fermo ma sicuramente ho posto parecchi quesiti che mi auspico in questo spazio vengano trattati in maniera Rinnovata.Dove si sbagliano gli Antropologi?Dove i Teosofi?A qual scoinvolgimenti Geologici dobbiamo fare riferimento per valutare l'esatta ubicazione di una presunta Atlantide?Che stimoli invece valutare per razionalizzare la condizione di Atlantideita'?Parliamone......
Un caro saluto.
Lucio>>>
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
LWD



Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 24.06.07

MessaggioOggetto: Da Aztan alle Stelle.......   Dom Ago 19, 2007 8:12 pm

In attesa di commenti sulla parte "Formale"di quello che potrebbe essere piu' che un luogo ,il concetto di "Atlantide"ci viene in aiuto l'Eclettico Valerio Massimo Manfredi ,archeologo e scrittore nonche' curatore del programma "Stargate"su La 7,in un bellissimo articolo su "Panorama"della scorsa settimana (da pag 132 a pag 140)dove oltre alle versioni piu' famose fatte dai cacciatori di Atlantide,con relativo commento sul fatto che spesso molte ricerche si avvalgono di elementi irriscontrabili o esageratamente forzati,la parte storica e piu' recente fatta da ricercatori della British School di Atene parte da un testo geroglifico,dove viene citata una comunita' quella dei "Keftiu"cioe' cretesi minoici migrati nella terra dei faraoni dopo una catastrofe che rimette in maniera interessante in gioco la famosa teoria della distruzione dell'Isola vulcanica di Thera(Santorini) per l'esplosione della stessa in una catastrofe di portata biblica per l'epoca e la zona.Questi ritrovamenti in Geroglifico certamente prospettano come probabilmente questa catastrofe era nota anche in aree dove i superstiti trovarono rifugio.Ma di un'Evento reale in seguito Mitizzato.Un mito che da anni seguo per la stesura di un Testo che si intitolera' "Uguali agli Dei?"pensando che interiormente la ricerca di Atlantide evoca il sogno di una societa'Perfetta....
tecnologicamenta avanzata retta da un sapere superiore,che forma Uomini simili a Dei.Pertanto come dissi sopra.....cosa e' veramente la Coscienza che si sta cercando di studiare scientificamente
e che una volta raggiunta ci renderebbe Uguali agli Dei?

Nel mondo in molti si interrogano e penso che un'evento storico quale il

Congresso Quantum Mind 2007 - Salisburgo, Austria, 17-20 Luglio 2007

di quest'anno dove partecipavano anche 2 importantissimi ricercatori e relatori Italiani ,Massimo PhD Teodorani e la Dott.sa Gloria Nobili vada consultato per valutare le nuove vie della ricerca,e di quel perche' innato che ci porta a cercare chi siamo e cosa potremmo essere.
Visitate questo link con le slides proposte in conferenza dai 2 ricercatori Italiani.
http://www.scienzaemistero.com/mtgn.htm
E valutate come in futuro probabilmente la scelta di affrontare FINALMENTE in maniera Scientifica e Dovuta non cose piu' grandi di noi ma che ci appartngono,certamente fara' sparire il termine mistero o segreto,da certi temi e isolera' definitivamnte chi fa esistere certe cose per Atto di fede......
esaltando pero' chi iniziera' a concepire e creare Eventi.Che essi siano Fisici o Quantistici.come si diceva in passato......fare per quello che ci e' stato dato.Stiamo iniziando a capirlo solo oggi grazie a persone che con le loro Idee ci stanno mettendo del proprio per prepararci a varcare quella soglia chiamata Futuro.Di questo ringrazio l'Amico Fausto al quale ,oltre ad
offrire quello che penso possa essere utile a discutere in maniera serena di argomenti interessanti,mi auspico che questo forum riesca ad aggregare Caratteri ed Idee per affrontare temi che oggi in una nicchia di fatto non ci sono +. Arrow LWD>>>
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
scabini pierluigi



Numero di messaggi : 98
Data d'iscrizione : 26.06.07

MessaggioOggetto: Re: Atlantide o Atlantideita'?   Mer Ago 29, 2007 12:20 am

Ciao Lucio,
intanto un caro saluto e un grazie per queste tue importanti riflessioni sulla
Coscienza........, riflessioni che fanno crescere LA COSCIENZA.......
Si la ricerca sulla coscienza e sul realizzare STATI DI COSCIENZA CHE SIANO CONSAPEVOLEZZA
DELLA COSCIENZA INDIVIDUALE E DELLA SUA CONNESSIONE CON LA COSCIENZA UNIVERSALE, è un
tema affascinante che diversi ricercatori, unendo i diversi saperi e facendo riferimento
soprattutto alla fisica quantistica, alla sua conoscenza dell'infinitamente piccolo, cercano
sempre piu di affrontare, cercando di arrivare a esperimentazioni e a esperienze, magari
con l'aiuto della tecnologia, che ci facciano fare sempre piu ESPERIENZA DELLA COSCIENZA.......
Voglio linkare qui, in questa sezione una discussione che è in corso su ufologia.net, proposta
da Fausto e che penso sia direttamente correlata anche a questo spazio aperto da te Lucio.
Il link è questo:
http://www.ufologia.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=6709

La coscienza come possibilità di essere coscienti e consapevoli della propria coscienza
e della coscienza del tutto, in una coscienza di questo che inizia da un "punto di partenza" che
apre le porte, per poi continuare a crescere all'infinito indefinito, in un processo di
comprensione, di realizzazione, di esperienza, di evoluzione di stati di consapevolezza,
è un qualcosa di "terribilmente gustoso" e affascinante che a volte, mi fa perdere il sonno,
mi fa assaporare un tale gusto per la Libertà, per il Viaggio, per l'incontro con altra
dimensione di altra vita, altra dimensione che non è solo conoscenza di altro universo,
ma anche conoscenza delle energie e realtà autenticamente vere che sono potenziali energie
e realta rispetto alle energie e realta manifeste nell'esperienza fenomenica della materia........

Ormai sono in un vortice di comprensione e di evoluzione di esperienze che mi hanno fatto "abbattere"
tutti i miei schemi vecchi di pensiero e tutta la creazione mi appare come qualcosa che
SEMPLICEMENTE E', E' UN E' CHE SEMPLICEMENTE E', UN E' CONSAPEVOLE CHE EMERGE DA UN E'
INCONSAPEVOLE................. Lo so che l'ultima frase è un pò misteriosa,
apparentemente priva di senso, a volte mi permetto di scriverle, perchè per me è stato
il contemplare a lungo queste frasi misteriose, che mi ha portato a una COMPRENSIONE NUOVA
che ha ribaltato, rinnovato, rigenerato
la comprensione di me stesso e della natura della realta e l'esperienza
di me stesso e della natura della realtà.........

La coscienza, grande meta di realizzazzione che ora vediamo soprattutto come
l'abbattimento della "illusione" dello spazio e del tempo e il cui raggiungimento
è condizione di un esistenza che non ha limite di spazio e di tempo,
che raggiunge tutti i traguardi del suo scibile anche oltre
la sua fisicità, dimensione di conoscenza e coscienza
interdimensionale che è oltre i 5 sensi........, tu mi sembra
che l'hai chiamata Atlantideità....... Io in questo momento la chiamerei
più Mueità perchè ho qualche rimembranza di libro che mi parla di Mu come civilta
dedita allo sviluppo della scienza dello spirito mentre mi parla di Atlantide come
società supertecnologica che a causa del suo superego intellettuale e orientata al potere,
si è autodistrutta nell'imbecille azione di "attaccare" la natura per provocare
la distruzione di Mu considerata in modo negativo da Atlantide, pensando di non avere
ripercussioni in seguito su se stessa......., una tipica scelta da superego intellettuale
centrato sul potere senza coscienza dell'amore......., ed è proprio nell'amore La Coscienza
tanto agoniata....... E per questo Mu è finita anche essa sotto i colpi della natura, ma in seguito
anche Atlantide sarebbe terminata sotto i colpi della natura e ora si troverebbe sotto lo
strato di ghiaccio della calotta antartica (questa è la storia di Mu e di Atlantide, in breve,
raccontata dai libri di Ramtha). Non è ancora una mia verita questa, ma se questa storia è vera,
lo scoprirò presto, con il VIAGGIO CON LA COSCIENZA che non ha limite di spazio e di tempo......,
nel momento in cui raggiungerò la CONDIZIONE DI ATLANTIDEITA' DA TE CITATA, e penso sia una
condizione in cui la coscienza è STABILIZZATA IN MODO STABILE E CHIARO NELLA IPERDIMENSIONE
SOPRA LA MATERIA CHE PERMETTE COLLEGAMENTI INTERDIMENSIONALI ISTANTANEI NELLE DIMENSIONE
DI SPAZIO-TEMPO MATERICO........... Questa stabilità, a quello che vedo, è frutto di una
trasmutazione di tutte le energie del tuo sè, fino alla materia crebrale, il tuo corpo stesso,
"ultima parte" delle energie che sono te stesso, è una trasmutazione dello spirito, del pensiero,
della mente, dell'anima, del corpo, fino all'architettura cerebrale del cervello; questo è
abbastanza mia verita, in questi ultimi anni ho vissuto tante di quelle forti sensazioni nella testa,
cambiamenti nella testa sentiti e vissuti, energie molto forti che sono entrate nella
testa come un flusso dirompente che irrompe in un istante e l'istante dopo sei
cerebralmente cambiato........, questo l'ho vissuto molto chiaramente nella mia esperienza ormai.......
E le iperdidimensioni, ora come ora, in questo stato di coscienza che sono,
si aprono e si chiudono, quando
si aprono ho una visone piu o meno chiara,
la visione dei colori non è ancora nitida,
le osservo ancora un po ofuscate, ma le distinguo come altro spazio.....
Osservo queste dimensioni nella loro luce, nel silenzio vibbrante,
accade la diversa percezione spaziale, pero non sono ancora stabilmente in esse,
esse si aprono, rimangano aperte perche io le osservi un po, poi dopo un po
si chiudono........... Spesso, in questi ultimi tempi, entro in uno
stato di subconscio, con cui ricevo le iperdimensioni nel cervello profondo,
le osservo nei simboli e nelle forme che scelgo come mio sogno, poi torno
alle dimensioni osservate attraverso il lobo frontale (in questo il cervello
è uno "strumento" che intereagisce con il flusso di consapevolezza
e energia che sono) e li faccio esplodere una forma-simbolo che rappresenta
la realizzazione del mio sogno e energie forti inondano il mio corpo e
il mio cervello e la consapevolezza evolve........
Tuttavia non penso di aver ancora raggiunto la condizione di Atlantideità,
dicimao che sto navigando verso essa, mi mancano ancora tratti di evoluzione
da effettuare, realizzare, non so quanto, non so quanto......., a volte
in questo "nonsapere" mi sento un pò teso, un pò in tensione........, una sorta
di "tensione" che "mi spinge" in avanti........

Con questa condivisone di esperienza, mi auguro di far comprendere che tutti
possono navigare verso la condizione di NAVIGATORI DELLA COSCIENZA,
DI ATLANTEIDEITA', tutti possiamo evolvere nella nostra coscienza, tutti
possiamo divenire creatori del nostro destino evolvendo la nostra consapevolezza,
ma DOBBIAMO VOLERLO E FOCALIZZARLO,
e dobbiamo raggiungere quelle condizioni stabili in cui
siamo LA COSCIENZA, tanto agoniata, quella condizione di ATLANTEIDEITA che secondo
me, è essere mente consapevole/corpo, cioè essere
pienamente e fortemente consapevoli che siamo consapevolezza che genera
la mente e che genera il corpo e non il corpo che genera la mente e la consapevolezza,
come pensiamo nello stato di consapevolezza corpo/mente attuale.........

Ora come ora, sto sognando il sognatore che manifesta il sogno nell'istante, nella
istantaneità del pensiero non-dimensionale che diventa iperdimensione,
e nella istantaneità della realtà iperdimensionale che diventa relta materica
nello spazio e nel tempo e che corrisponde al sogno sognato........ E' un sogno
che quando è realizzato nella materialità,
sono Nulla e il tempo si sarà fermato anche nel corpo...........
E tutti quei sogni di viaggio universale, di libertà, di creazioni
d'amore per l'umanità, li voglio porre in essere nella realtà della materia........
E tutto questo, per quanto incredibile e eccezionale sia, in realtà, è
quello che alcuni in passato hanno pienamente conosciuto, come Gesù, come Ramtha,
come altri esseri umani della storia che sono divenuti esseri interdimensionali,
e che ci dicono chiaramente: "Tutti voi esseri umani siete Dio e potete realizzarlo
in questa vita, dovete solo scegliere fino in fondo di farlo". E il termine "Dio" fa
riferimento alla nostra immortalità che può divenire immortalità anche nel corpo,
alla nostra possibile infinita capacita di creare,
alla nostra possibile coscienza universale realizzata,
a dinamiche sconosciute e mai realizzate, alla consapevolezza di tutto cio che esiste,
alla coscienza della coscienza universale che possiamo divenire,
al vivere un viaggio infinito e indefinito che non ha confini..........

Un caro saluto Lucio e un caro saluto a tutti.
Pier/Nulla
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
LWD



Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 24.06.07

MessaggioOggetto: Viaggiatri e pellegrini.....   Ven Ago 31, 2007 1:35 am

Ciao Pier.E' sempre un piacere leggerti.Come sia Atlantide sia Mu sono miti e filosoficamente un'Utopia che possiamo solo umanamente pensare.....Cosa ci separa dall'acquisizione di qualcosa che ci chima?Iniziare a cercarla e valutarla sulserio.Come un suono che e' nelle corde di uno strumento.In mano ad un musico che ti fa vivere Quel suono .Spesso ci troviamo separati tra il suono e lo strumento.Dovremmo imparare ad esserne un tuttuno.Sulla soglia di questa nuova frontiera sono tranquillo e sereno.So' che tanti Amici anzi fratelli della stessa genesi stanno cercando la via per quella casa" Vera"dove vorremmo tornare a Riposare e giacere.Consci non solo della resurrezione da quel luogo ma anche che ci attende un'altro luogo ed un'altro tempo per tornare in maiera fisica e spendere la vita pr tornare ancora una volta alla nostra casa.Come esiste l'eternita' ,l'assoluto e l'infinito......guardandole come parti di noi piu' che cose piu' grandi di noi ,forse troveremo la risposta.Senza prima aver lasciato una traccia aggiornata per chi si fara' le stesse domande quando non ci saremo piu'.Abbiamo ancora molto da fare e non penso sia per adesso questa versione prospettiva. Laughing Lucio>>>
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Atlantide o Atlantideita'?   Oggi a 5:01 am

Tornare in alto Andare in basso
 
Atlantide o Atlantideita'?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» PERCORSI DI FILOSOFIA CON I BAMBINI
» ATLANTIDE (ISOLA)
» ORACOLO DI ATLANTIDE 13 SCUDO

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Antiche Civiltà & Archeologia-
Andare verso: