Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Dio=mc2 - Le vostre recensioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Fausto
Admin


Numero di messaggi : 400
Età : 45
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioOggetto: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Dom Lug 15, 2007 11:52 am

Questo Topic è dedicato a tutti coloro che vorrano sbizzarrirsi a scrivere la propria recensione sul libro in questione.
Le più interessanti verranno pubblicate sul mio sito ufficiale (www.oloscience.com), nella sezione Libri/Recensioni.
Salvo parere contrario (ossia qualora mi venga esplicitamente negato il consenso da parte vostra), inserirò anche accanto alla vostra recensione, il vostro nome (ev. cognome) e indirizzo e-mail (o del vostro sito web), qualora vengano menzionati in questo topic.


Titolo: Dio=mc2. Oltre l'Universo olografico
Autore: Intilla Fausto
Prezzo: € 18,50
Dati: 272 p., brossura
Anno: 2006
Editore: Lampi di Stampa
Anteprima: http://www.google.ch/books?id=OYGWgcPq7PIC&printsec=frontcover&dq=fausto+intilla&hl=it&sig=TXVPqVgvm7YLzQVpLIUMN6AvVy0#PPP1,M1
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Sab Mag 03, 2008 11:59 am

Ho finito di leggere il libro qualche tempo fa e mi sono sempre ripromessa di fare la mia recenzione; ma per poterla fare dovrei scrivere un libro, probabilmente, tante sono le cose che vorrei dire in merito.
E allora per ora vorrei dire che Dio=mc2 è un libro entusiasmante per chi è a caccia di idee nuove e intuizioni.
Perchè è questo ciò che caratterizza Fausto Intilla: intuizioni, e apertura verso il nuovo, l'ignoto.
Quando si è aperti mentalmente come lo è Intilla; quando non si pongono confini alla proprie conoscenze, vengono fuori le idee e le intuizioni, caratteristica, quest'ultima, delle persone Intelligenti, delle persone, cioè, che lasciano un segno nel passaggio della loro esistenza.
Per quanto mi riguarda, tutto il lavoro di Intilla ha lasciato un segno della sua presenza, e dovrei trovare il tempo per descrivere, quali sono a mio parere le intuizioni che ho trovato nel suo libro.
Fausto è un ricercatore a cui molti ricercatori si dovrebbero ispirare, sia dal punto di vista scientifico che umano, e sono convita che se questo avvenisse, il mondo sarebbe senz'altro migliore.
Perchè un buono scienziato è per forza di cose anche un'ottima persona.
E quando uno è un'ottima persona e si impegna nello studio per il quale è portato, non può che essere anche un ottimo scienziato :-)

Grazie per questo libro pieno di novità, Fausto :-)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Sab Giu 28, 2008 11:50 pm

Alla pagina 27 di Dio=mc2 leggiamo:

"In termini scientifici quindi, l'anima si potrebbe definire come una sorta di energia psichica prodotta dall'attività dei neurotrasmettitori nel cervello."

E io sono d'accordo con Intilla.

Il mio lavoro interiore mi ha portato alla seguente conclusione: ciò che si reincarna di noi è la nostra memoria, e pertanto, essa può essere considerata ciò che i cattolici chiamano anima, anche se non sono la stessa cosa.
Perchè l'anima dovrebbe rappresentare l'individualità di una persona, mentre la memoria non rappresenta la sua individualità, che, invece, è rappresentata dalla sua Consapevolezza.

E la tua definizione di anima è in accordo, pensa un po', con quello che diceva Buddha 2500 anni fa e che è stato poi condiviso da Osho, un maestro illuminato morto alla fine del secolo scorso.
Qui potete leggere cosa pensa Osho della reincarnazione:

http://www.tarocchionline.net/reserved/karma_reincarnazione2.htm

Ripeto, comunque, che secondo il Buddha e anche secondo me, la memoria non è la nostra anima (individualità) ma essendo la parte di noi che si reincarna, la possiamo chiamare in questo modo.


Ultima modifica di cincin il Dom Giu 29, 2008 11:14 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Dom Giu 29, 2008 11:13 am

Andiamo avanti.

A pagina 64 Intilla dice:

"Se l'uomo è ancora altamente influenzabile da determinati "impulsi neurogenetici", quali odio, invidia, egoismo, avidità (materialismo), razzismo [ebbene sì, io sono del parere che anche il razzismo sia frutto di tali impulsi, sebbene siano molti a considerarlo (o forse sarebbe meglio dire a mascherarlo) come un fenomeno che scaturisca da una marcata ignoranza individuale o collettiva] ciò significa che si trova ancora ad un livello medio sulla propria scala evolutiva."

Ebbene, ancora una volta mi trovo d'accordo con Intilla, perchè se è vero che l'evoluzione dell'uomo è legata al passaggio dal sistema binario al sistema analogico del suo pensiero, della sua mente, i sentimenti negativi che lui ha citato dipendono proprio dal sistema binario cui l'uomo è sottoposto.

Il sistema binario indica solo due possibilità: sì o nò, buono o cattivo, bello o brutto...in altre parole, le dualità della mente.
E allora succede che il mondo è diviso in due: il razzista e l'antirazzista, il violento e il pacifista, l'inquinatore e l'ambientalista, l'egoista e l'altruista ecc.
Col passaggio dal sistema binario al sistema analogico del pensiero, che Intilla ha individuato come un gradino indispensabile da superare per l'evoluzione dell'uomo, tutte le dualità cadono, e l'uomo non sarà più nè buono nè cattivo, nè egoista nè altruista, nè razzista nè antirazzista, ma giusto.
Perchè l'essere antirazzista, buono e altruista, celano al loro interno il seme del razzismo, della cattiveria e dell'egoismo.
Col passaggio dal sistema binario al sistema analogico del pensiero, non ci saranno più divisioni all'interno della mente e quindi nemmeno all'esterno, cioè nel mondo.

Alla prossima :-)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Fausto
Admin


Numero di messaggi : 400
Età : 45
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Dom Giu 29, 2008 11:16 am

cincin ha scritto:
Alla pagina 27 di Dio=mc2 leggiamo:

"In termini scientifici quindi, l'anima si potrebbe definire come una sorta di energia psichica prodotta dall'attività dei neurotrasmettitori nel cervello."

E io sono d'accordo con te, Fausto.

Il mio lavoro interiore mi ha portato alla seguente conclusione: ciò che si reincarna di noi è la nostra memoria, e pertanto, essa può essere considerata ciò che i cattolici chiamano anima, anche se non sono la stessa cosa.
Perchè l'anima dovrebbe rappresentare l'individualità di una persona, mentre la memoria non rappresenta la sua individualità, che, invece, è rappresentata dalla sua Consapevolezza.

E la tua definizione di anima è in accordo, pensa un po', con quello che diceva Buddha 2500 anni fa e che è stato poi condiviso da Osho, un maestro illuminato morto alla fine del secolo scorso.
Qui potete leggere cosa pensa Osho della reincarnazione:

http://www.tarocchionline.net/reserved/karma_reincarnazione2.htm

Ripeto, comunque, che secondo il Buddha e anche secondo me, la memoria non è la nostra anima (individualità) ma essendo la parte di noi che si reincarna, la possiamo chiamare in questo modo.

Sempre dallo stesso libro:

Ciò che comunemente sentiamo dire o leggiamo a proposito de l'anima umana, è che essa sia una sorta di energia psichica inestinguibile, o di sfera energetica auto-organizzantesi... energia, energia, energia...
Generalmente i sostenitori dell'anima energetica, ci parlano di questa’ultima come di qualcosa di etereo, inosservabile dalla nostra realtà fisica ma comunque, paradossalmente, in stretta correlazione con essa; usufruendo (ma forse sarebbe meglio dire abusando) del termine "energia", ogni qualvolta tentano di definire questa eterna sopravvivenza oltre la vita.
Ammettere l'esistenza di una qualsivoglia forma di energia, che non sia essenzialmente il frutto della trasformazione di un'altra forma di energia, sarebbe come voler ammettere che in natura possano esistere, sparse qua e la nello spazio, delle sfere di energia calorica, auto-organizzantesi e inestinguibili; il che andrebbe contro tutte le leggi e i principi della termodinamica, i quali sono degli assunti,che vengono presi per buoni finchè non si verifica sperimentalmente una contraddizione.La forma più moderna per esempio per il II Principio della Termodinamica è la seguente:”È estremamente improbabile (non a priori impossibile) che il calore passi spontaneamente da un corpo più freddo ad un corpo più caldo”.
Infatti persino l' energia psichica si potrebbe definire come la trasformazione di una parte di ogni singolo neurotrasmettitore, in un'altra forma di energia; se è vero che E=mc2, ogni neurotrasmettitore non rappresenta nient'altro che una forma complessa di energia.
Persino l'uomo rappresenta sostanzialmente una forma complessa di energia (auto-organizzantesi ma non per questo inestinguibile); calcolando che in 1 kg di massa sono "racchiusi"(*1) qualcosa come venticinque miliardi di kWh di energia, lascio a voi fare il calcolo di quanta energia rappresenti un uomo che pesi circa settanta kg.
Infine, tornando al concetto di anima, dobbiamo concludere che esso non è assolutamente definibile in termini fisici o comunque scientifici. Se vogliamo considerare che l'uomo abbia davvero un'anima che si dissocia dal corpo dopo la morte (accettando quindi ciò che William Blake circa duecento anni fa ebbe a dire, ossia che: "Tutto ciò che possa essere creduto, è un'immagine della realtà"), essa non potrà mai e poi mai rivelarsi alla realtà fisica in cui noi viviamo; e mai potrà essere osservata o rilevata con strumenti fisici.

*1 ) Stando all'equivalenza di massa-energia, non sarebbe propriamente giusto parlare di energia racchiusa in una massa, visto che fondamentalmente massa ed energia rappresentano un unico concetto,definito con due parole diverse.

_________________
Fausto Intilla - www.oloscience.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Dom Giu 29, 2008 12:07 pm

Fausto ha scritto:

Infine, tornando al concetto di anima, dobbiamo concludere che esso non è assolutamente definibile in termini fisici o comunque scientifici. Se vogliamo considerare che l'uomo abbia davvero un'anima che si dissocia dal corpo dopo la morte (accettando quindi ciò che William Blake circa duecento anni fa ebbe a dire, ossia che: "Tutto ciò che possa essere creduto, è un'immagine della realtà"), essa non potrà mai e poi mai rivelarsi alla realtà fisica in cui noi viviamo; e mai potrà essere osservata o rilevata con strumenti fisici.
E ora la mia.

In precedenza ho detto che ciò che si reincarna di noi è la nostra memoria, cioè i nostri pensieri; ora, dal momento che i pensieri possono essere rilevati, perchè credo "siano" elettricità (ma su questo punto deve intervenire il fisico per confermare o smentire), la memoria non è propriamente l'anima, e in effetti anche questo lo avevo detto.
L'ho chiamata anima solo come similitudine di concetto con l'anima come comunemente viene intesa: comunemente l'anima è la parte di noi che si reincarna...almeno per coloro che credono in questo.
Ebbene, se parliamo di reincarnazione, io ritengo che a reincarnarsi è la nostra memoria, che però non è la nostra anima, perchè se è vero che l'anima è la nostra individualità, essa (la memoria) non rappresenta la nostra individualità, che, invece, è rappresentata dalla "nostra" Consapevolezza.
Ecco, come sostantivo, la Consapevolezza equivale all'anima, perchè entrambe sono la nostra parte immortale.
E allora, dal momento che anche la Consapevolezza non ha nulla di fisico, essa, come l'anima (quell'energia psichica di cui parla Intilla) non è rilevabile attraverso misure fisiche e in questo mi trovo d'accordo con lui.
A questo punto potremmo dire che Consapevolezza, anima e energia psichica sono equivalenti, con un disitnguo: l'anima (o Consapevolezza o energia psichica) non è individuale ma è divisa tra tutti.
Ecco perchè non è l'anima a reincarnarsi, perchè si può reincarnare solo qualcosa che è individuale; a reincarnarsi è la nostra memoria, che, invece, appartiene alla persona.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Dom Giu 29, 2008 2:12 pm

Sempre pagina 64:

"Attraverso strutture binario-analogico-deduttive (ossia prevalentemente analogiche) l'uomo forse, potrà scoprire i segreti del suo inconscio senza dover ricorrere all'ipnosi."

Ebbene, io trasformo questo concetto, per me, quanto mai di più azzeccato ci sia, da dubitativo ad affermativo:

"Attraverso strutture binario-analogico-deduttive (ossia prevalentemente analogiche) l'uomo scoprirà i segreti del suo inconscio senza dover ricorrere all'ipnosi.

Pensiero analogico vuol dire: abbattimento delle "barriere" della mente, e se la mente è senza confini può accedere alla "mente" universale; in altre parole, quando il pensiero è analogico, la visione che abbiamo delle cose è totale e riusciamo a conoscere cose anche senza mai averle studiate o senza che nessuno ce le abbia mai dette.
E quando il pensiero è analogico, quando le barriere della mente sono abbattute, è possibile accedere al proprio inconscio, perchè esso è soffocato dalla mente raziocinante, cioè dall'ego, dall'io, dalla memoria.
Nel pensiero analogico non è presente la memoria che soffoca l'inconscio; intendiamoci, non che si diventa privi di ricordi, semplicemente la memoria verrà richiamata solo quando ce ne sarà il bisogno.
E se si è perennemente nel pensiero analogico, che vuol dire non essere identificati con la memoria, e quindi sempre pienamente Consapevoli, è come essere in ipnosi, anzi, meglio, perchè se si è perennemente Consapevoli non ci sarà alcun inconscio che si formerà :-)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Fausto
Admin


Numero di messaggi : 400
Età : 45
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   Dom Nov 22, 2009 12:52 pm

Dalla Teoria dell'Informazione al concetto di Anima:
http://oloscience.blogspot.com/2009/08/fausto-intilla-dalla-teoria.html

_________________
Fausto Intilla - www.oloscience.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Dio=mc2 - Le vostre recensioni   

Tornare in alto Andare in basso
 
Dio=mc2 - Le vostre recensioni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» 5 giugno 2010 NAPOLI : CONGRESSO INTERDISCIPLINARE SULLE PROBLEMATICHE DELLE PERSONE CON DISTURBI DELLO SVILUPPO NELL'INFANZIA[
» R3 e DDT
» Tipi di Preservativi - profilattico
» Metodo sintotermico - Pearly, Ladycomp, Babycomp
» SOFTWARE DIDATTICI E RECENSIONI

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Libri-
Andare verso: