Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Il ruolo dei minerali nella salute

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Claudio Sauro



Numero di messaggi : 286
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioOggetto: Il ruolo dei minerali nella salute   Mar Ott 20, 2009 11:48 am

MINERALI


Calcio-indispensabile per le ossa, previene l’osteoporosi, regolatore della pressione del sangue, utile nell’ipertensione, determina l’espulsione del sodio, quindi utile nell’ ipersodiemia, la carenza provoca malformazione del sistema nervoso, crisi convulsive, epilessia, ansia, crisi da attacco di panico (un eccesiva produzione di acido lattico se non neutralizzata dal calcio provoca ansieta’), previene il bruxismo ovvero la digrignazione notturna dei denti,ha azione antistaminica, antiallergica, orticarie, febbre da fieno, congiuntivite allergica, previene le scottature solari, e’ indispensabile nelle artriti e nelle artrosi, puo’ neutralizzare la tossicita’ del piombo, aiuta ad eliminare le sostanze radioattive – inoltre il calcio e’ un potente stimolante le difese immunitarie utile sia nelle malattie batteriche che in quelle virali - e’ indispensabile per la divisione delle cellule, e quindi per la crescita – il carbonato di calcio ha un azione eccezionale sulle ferite sia in senso cicatrizzante che per bloccare le emorragie, utile anche nelle ulcere da decubito per la sua proprieta’ di stimolare la mitosi cellulare accelera la guarigione - il calcio viene eliminato soprattutto dal sodio che ha azione contraria a quella del calcio- perche’ venga assorbito e’ indispensabile l’esposizione al sole o l’assunzione di vit. D, perche’ eserciti in pieno le sue virtu’ occorre aggiungere la vit. A- nemici del calcio sono: il sale da cucina, l’alcol, lo zucchero, i dolci, lo scarso movimento.
Fonti principali di calcio sono il latte, i latticini, lo iogurt, i fichi, i fagioli-ind. Osteoporosi, crampi, accrescimento, deperimento, carie, denti, epilessia, convulsioni, ansia, allergia, orticaria – quando si assume calcio e’ importante assumere anche manganese solfato 30 mg/die poiche si puo altrimenti avere una carenza di quest ultimo minerale – il calcio conviene assumerlo in forma organica come citrato di calcio 6 gr/die, o come calcio gluconato 8 gr/die , e’ pue utile associalo alla vit d3 es. Cacit 1000 d3 buste una/die

Il fosforo- e’ indispensabile insieme al calcio della formazione delle ossa e dei denti e del sistema nervoso-e’ indispensabile per l’assorbimento un ambiente acido quindi gli antiacidi potenti sono controindicati per lunghi periodi di tempo- il fosforo si trova in tutti gli alimenti soprattutto nei latticini- ind. Astenia, disturbi della memoria, impotenza – esistono gia’ dei prodotti associati con il calcio, es foscal d3 buste una/die

Il magnesio- e’ il principale regolatore del sistema nervoso, la sua carenza provoca convulsioni-rientra in tutti gli enzimi della catena respiratoria mitocondriale-importante e’ ricordare che il calcio non puo’ eseguire il suo compito senza magnesio-l’ipertensione puo’ essere dovuta ad una carenza di magnesio-cosi’ pure la depressione e l’irritabilita’-il magnesio e’ il piu’ potente antiepilettico, si usa come farmaco base nella tossicosi gravidica, nelle gestosi, nei disturbi della memoria associata alla vit. B1, nelle astenie, per la prevenzione della carie dentaria, per i tumori-il magnesio viene utilizzato se e’ presente vit b1-ind. Agitazione, insonnia, ansia, epilessia, convulsioni, depressione, negli attacchi di panico- fonti principali del magnesio sono le verdure a foglia verde, le noci, le nocciole e le mandorle- si puo’ assumere anche come solfato come ossido e come carbonato di magnesio- i piu’ assimilabili sono i composti organici come il citrato, il pidolato, il tartrato di magnesio: questi si possono assumere alla dose di 1 gr x 3 /die

Il potassio- e’ importantissimo per l’eqilibrio acido basico-e’ uno ione intracellulare indispensabile soprattutto alle cellule nervose come l’ossigeno- si e’ scoperto che nei tumori in particolare nella leucemia il contenuto di potassio nel sangue e’ ridotto- nei diabetici si e’ constatato che la somministrazione di potassio determina una caduta della glicemia mentre il sodio provoca un rialzo-la somministrazione cronica di sodio determina perdita di potassio, diabete, ipertensione, tumori, malattie degenerative come la demenza e l’aterosclerosi-il vero antagonista cellulare del sodio e’ il potassio- anche il potassio giuoca un ruolo fondamentale nella depressione e nella memoria, si puo’ considerare il primo antidepressivo insieme al magnesio - determinano perdita di potassio oltre al sodio anche lo zucchero e l’alcool, il cortisone ed i diuretici-il potassio si puo’ trovare come cremortartaro, nella frutta, nella verdura, nelle banane, nei succhi di frutta, nelle patate-ind. Sistema nervoso, memoria, impotenza, diabete, ipersodiemia, ipertensione, aterosclerosi, tumori, neoplasie, depressione, diuresi, edemi, ritenzione di liquidi

Il cromo- sarebbe indispensabile per il funzionamento corretto dell’insulina e quindi per la prevenzione del diabete- si trova nei cereali integrali- ind. Diabete

Il rame-sembra che incrementi l’utilizzazione dell’ossigeno, le difese immunitarie, sia indispensabile perche’ si formi l’elastina dei vasi sanguigni, per prevenire l’osteoporosi, perche’ il ferro possa immagazinarsi nell’emoglobina, inoltre sembra sia anticancerogeno- ind. Anemia, insufficenza immunitaria, malattie infettive, aterosclerosi- si trova soprattutto nel fegato di vitello e di maiale

Lo iodio-indispensabile per la tiroide ma anche antiartritico, antireumatico, utile nel linfatismo, nelle forme catarrali dei bambini assieme alla vit d-ind. Bronchiti, tonsilliti croniche, reumatismi, artrosi, artriti, ipotiroidismo, gozzo- importante usare sale iodato o sale integrale

Litio- il litio oltre che nella depressione determina un considerevole aumento del numero dei globuli bianchi e pertanto e’ utile in piccole dosi nelle malattie infettive- ind. Malattie infettive, immunita’ – la dose in tali casi e’ di 150 mg x 2/die per il periodo della malattia

Il manganese- e’ indispensabile per un corretto utilizzo di tutte le vitamine del gruppo b, per utilizzare il glucosio, quindi una sua carenza provoca diabete, inoltre nel metabolismo dei grassi e delle proteine, una mancanza e’ alla base della miastenia gravis e di tutte le forme degenerative muscolari, probabilmente ha un ruolo importante nella prevenzione della sclerosi multipla, e forse delle malattie del motoneurone , ed inoltre la sua carenza provoca epilessia – si e’ visto che una mancanza cronica di manganese negli animali, tramite una dieta lattea determina lo sfaldamento dello scudo mielinico dei nervi e dei sintomi del tutto sovrapponibili a quelli della sclerosi multipla, peraltro correggibili con la somministrazione di manganese – esso regola inoltre due importanti neurotrasmettitori: la serotonina e la dopamina, per cui e’ possibile che alla base di una carenza si possa manifestare una sindrome ossessivo – compulsiva, la paranoia a sfondo sessuale, una riduzione di certi istinti come quello materno – si e’ visto che tutti i soggetti epilettici hanno bassi livelli di manganese, infatti questo metallo e’ un cofattore critico per l’utilizzo del glucosio nel neurone e stimola l’attivita’ dell’adenilciclasi - si e’ visto inoltre che il manganese e’ alla base di tutte le forme allergiche e quindi dell’orticaria, dell’asma ecc – la carenza di manganese da inevitabilmente nel maschio sterilita’ per una completa assenza di spermatogenesi – inoltre questo metallo e’ importantissimo per la crescita, per la riproduzione, per il rafforzamento delle ossa e dei denti – si puo’ assumere come manganese solfato alla dose di 15-30 mg/die . Buone fonti di manganese sono i legumi, i mirtilli, le noci, le nocciole, le mandorle, i cereali integrali, il grano saraceno, ed il te’ verde – una carenza puo’ essere indotta anche da un eccessivo apporto di calcio – una dieta ricca di carboidrati non integrali determina una cronica carenza di manganese, infatti tale metallo e’ praticamente subcarente o carente nell’alimentazione moderna; si tenga inoltre presente che negli alimenti di origine animale questo metallo e’ assente - ind. Diabete, miastenia, muscoli, allergie, epilessia, convulsioni, piccolo male, grande male – il manganese in dose eccesiva puo dare patologie degenerative a livello del sistema nervoso, ma questo si e’ visto soltanto con i fumi di manganese in ambiente di lavoro, i quali sono fortemente ossidanti e pertanto provocano perossidi nell’organismo.

Il selenio- antiossidante che ha azione sinergica con la vitamina e- secondo studi fattore antiinvecchiamento-la quantita’ negli alimenti e’ proporzionale alla quantita’ nel terreno- ind. Prevenzione invecchiamento e tumori – e’ ricco di selenio il tonno

Lo zolfo- e’ indispensabile per polmoni, fegato, cartilagini delle ossa, epitelio dei vasi sanguigni, capelli-si deve assumere sotto forma organica cioe’ attraverso alimenti che contengono aminoacidi come cistina, cisteina, metionina, ed altre sostanze organiche che hanno gruppi sulfidrilici- sono molto ricchi di zolfo i latticini, la cipolla’, l’aglio, il cavolo-verza-ind. Artrosi, artriti, insufficenza epatica, bronchiti croniche

Il vanadio- e’ molto importante per prevenire l’aterosclerosi- si trova particolarmente nel pesce di mare

Lo zinco-cicatrizza le ferite, e’ indispensabile per prevenire l’aterosclerosi, per regolare la pressione arteriosa poiche’ combatte gli effetti tossici del cadmio, utilissimo in tutte le patologie della pelle, inoltre lo zinco e’ uno dei farmaci chiave per prevenire il diabete; si pensa infatti che l’aumento dei casi di diabete negli ultimi decenni sia dovuto ad una cronica subcarenza di zinco poiche’ l’uso delle farine raffinate comporta un drastico calo di questo minerale nell’alimentazione moderna; ( i minerali chiave per prevenire il diabete sono: lo zinco, il manganese, il cromo, e tre vitamine: la b1, la b6 e la vit e); ultimamente alcuni ricercatori americani hanno curato con lo zinco con particolare successo alcune malattie mentali, in particolare le patologie autistiche del bambino con una dose di 50 mg/die ; e’ possibile che una carenza di manganese sia implicata anche in altre patologie mentali come la schizofrenia, la paranoia, ed il delirio mistico -ind. Diabete, aterosclerosi, ipertensione, dermatiti, dermatosi, pat autistiche

Il bromo-e’ contenuto principalmente nell’ipofisi e durante il sonno viene trasferito ai centri mesencefalici, ma in particolare sul midollo inoltre determina un azione depressiva su tutta la corteccia cerebrale- ind. Ansia, insonnia, epilessia, attacchi di panico- pos 1 gr / die preferibilmente di bromuro di potassio o 2 gr/die di bromuro di sodio o di calcio -- da sospendere se insorge acne bromica o eccesiva sedazione- l’uso del sale da cucina ne accelera l’eliminazione- conviene usare bromuro di potassio o di calcio – il bromo ha una particolare affinita’ per l’idrogeno ed in condizioni di alta concentrazione esercita un attivita’ come radicale libero , ma in condizioni di diluizione tale attivita’ si perde e bastano modeste quantita’ di vit . C per antagonizzare l’azione ossidante.
Il bromo nell’epilessia, sia grande che piccolo male, e’ attivo come i barbiturici, le benzodiazepine ed il valproato. I vantaggi nell’uso del bromo sono:
- Non presenta azioni tossiche a dosi terapeutiche
- Non da’ nessun tipo di dipendenza
- Si puo interrompere la terapia quando si vuole senza effetti indesiderati
- Agisce esclusivamente perche’ si sostituisce al cloro ma essendo un atomo di piu grosse dimensioni entra piu lentamente nelle cellule ; per eliminare il bromo in eccesso e’ sufficiente assumere alimenti ricchi di cloro
- Si puo’ valutare la quantita’ di bromo nel sangue esclusivamente dalla saliva; per questo occorre porre della saliva in una provetta ed aggiungere poche gocce di varecchina + poche gocce di cloroformio, se compare un colore giallo aranciato significa che il bromo e’ in eccesso. Una valutazione piu semplice e’ la constatazione soggettiva dello stato di sonnolenza: se questa infatti e’ presente anche durante il giorno e compromette le normali funzioni intellettive significa che il bromo e’ in eccesso ed e’ necessario interrompere per qualche giorno la somministrazione
Gli effetti indesiderati del bromo sono:
- La tendenza all’accumulo, poiche’ a livello renale il cloro viene eliminato piu’ facilmente del bromo e quindi e’ necessario interrompere saltuariamente la terapia
- La possibilita’ che possa dare acne bromica, in questo caso si interrompe per alcuni giorni la terapia
- La possibilita’ che possa dare impotenza se la dose e’ eccessiva; si tenga comunque presente che l’impotenza che da il bromo non e’ superiore a quella che danno i barbiturici od altri farmaci depressivi del sistema nervoso.

Boro – dati recenti suggeriscono che e’ particolarmente importante nel metabolismo dei minerali, per un adeguata funzionalita’ del cervello, nella prevenzione dell’osteoporosi e dell’osteoartrite – in particolare si e’ visto che svolge un ruolo importante nelle funzioni cerebrali umane, nell’attenzione e nelle prestazioni cognitive – la sua somministrazione determina inoltre un aumento delle concentrazioni ematiche di emoglobina- determina inoltre un aumento del 17-beta estradiolo ematico e del testosterone – riduce nei diabetici la glicemia a livelli normali- si e’ visto inoltre che i supplementi di boro aumentano la concentrazione di magnesio e si e’ usato anche come sedativo nell’epilessia, come regolatore della funzione tiroidea nel morbo di basedof, inoltre si e’ visto che apporti di boro stimolano la crescita – importante e’ inoltre la funzione del boro nel prevenire l’osteoporosi – inoltre si e’ visto che puo’ essere molto utile nell’osteoartrite ed in particolare nell’artrite reumatoide – il boro si trova abbastanza diffuso in natura ma con discrete variabilita’ da zona a zona – si puo’ usare il borato di sodio alla dose di gr 0,30-1 una volta al giorno oppure due volte alla settimana, l’acido borico alla dose di 0,25-2 gr al giorno
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Il ruolo dei minerali nella salute
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» LA PIRAMIDE DELLA SALUTE CON I TAROCCHI
» errore nella compilazione della dichiarazione Mud
» Il ruolo dell'ostetrica in gravidanza, durante il parto e il post-partum
» errori nella compilazione dei formulari
» Il ruolo delle TIC nell'integrazione di alunni disabili

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Salute & Medicina-
Andare verso: