Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Dice il saggio:

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
nuages



Numero di messaggi : 75
Data d'iscrizione : 19.01.09

MessaggioOggetto: Dice il saggio:   Dom Dic 13, 2009 1:58 pm

1) L’Amore.
Quando l’ Amore Vi chiama, seguiteLo, anche se ha vie ripide e dure.
E quando dalle ali ne sarete avvolti, abbandonateVi a Lui, anche se chiusa tra le penne, la lama Vi potrà ferire.
E quando Vi parla credete in Lui, anche se la Sua voce può disperdeVi come il vento del Nord devasta il giardino. Poiché come l’Amore Vi incorona, così Vi crocifigge; e come Vi matura, così Vi poterà.
Come sale sulla Vostra cima ed accarezza i rami più teneri che fremono nella carezza del sole; così scenderà nelle Vostre radici e laggiù le scuoterà dove più forti aderiscono alla terra.
Voi troppo spesso confondete l’ Amore con la Vostra fame , e le vostre abitudini.
L’Amore non conosce ne tempo ne confini.
L’ Amore non dà nulla fuorché se stesso, e non coglie nulla se non da se stesso.
L’ Amore non possiede, né vorrebbe essere posseduto; poiché l’Amore basta all’Amore.



2) Il Matrimonio.
Nel Matrimonio amateVi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’Amore. Cantate e danzate insieme e siate giocondi, ma ognuno di Voi sia solo, come sole sono le corde di un violino anche se vibrano insieme.



3) I Figli.
I Figli, non sono i Vostri Figli. Essi non vengono da Voi, ma attraverso di Voi; e non Vi appartengono benché viviate insieme. Potete amarLi ma non costringerLi ai Vostri pensieri; poiché essi hanno i Loro pensieri. Potete custodire i Loro corpi, ma non le Loro anime; poiché essi abitano in case future, che neppure in sogno potrete visitare. Cercherete di imitarLi ma non potrete farli simili a Voi, poiché la vita procede e non si attarda su ieri.
Voi siete gli archi da cui i figli, le Vostre frecce vive, sono scoccati lontano.



4) I Doni.
Nei doni dai poco se doni le Tue ricchezze, e dai molto se doni te stesso. Vi sono quelli che danno senza pena e senza gioia, dai Loro occhi Dio sorride alla terra.



5) Il nutrimento.
Sarebbe bello se tutti potessimo vivere come i fiori, che si nutrono di aria, terra, acqua e sole. Ma siccome Voi per Vivere dovrete uccidere, almeno ditegli all’animale: il Tuo sangue ed il mio non sono che la linfa che nutre l’albero della vita. Verrà il giorno che impareremo anche noi dai fiori a vivere senza uccidere.



6) Il Lavoro.
Vi è sempre stato detto che il lavoro è maledetto, e la fatica una sventura. Invece nella realtà mentre lavorate, si compie la parte più remota del sogno della terra da cui provenite; ed è solo nella fatica che Voi potrete carpire i più profondi segreti della vita.



7) La Gioia.
La gioia, è il vostro dolore senza la maschera. Quanto più fondo Vi scava il dolore, tanta più gioia Voi potrete contenere.



La Casa.
La Vostra vera casa, è il Vostro corpo più grande. Essa cresce nel sole e dorme nella quiete della notte, e non è priva di sogni. Non sogna forse la Vostra casa con Voi di essere avvolta dalla fresca rugiada del mattino? In verità, la brama del troppo benessere, uccide la passione dell’anima, e ride dietro il suo funerale.



9) L’Abito.
L’abito migliore che potrete indossare sarà quello che ornerà il Vostro corpo, quando l’impuro Vi avrà abbandonato, e finalmente la terra potrà sentire il calore dei Vostri piedi, ed il vento potrà giocare con le Vostre chiome.



10) Il Commercio.
Nel commercio, la Terra riempie le vostre mani di doni gratuiti, scambiateveli con giustizia, generosità ed Amore, e non ci saranno sulla Terra ne avidi ne affamati.



11) Il Giudizio.
Non giudicate se non volete essere giudicati.
In Voi molto è ancora uomo, e molto non è ancora uomo.
L’ Io Vostro Divino giace addormentato al fondo della Vostra coscienza in cerca del Suo risveglio nelle brume dell’alba.
Ne il Santo e ne il giusto potranno innalzarsi sopra di Voi; così il vile ed il malvagio potranno cadere sotto di Voi; e come la foglia non può ingiallire senza che tutta la pianta ne sia la complice muta, così il malvagio non può nuocere se non con il tacito consenso di TUTTI.
Insieme ve ne andrete TUTTI in processione al Vostro Io Divino.



12) La Legge.
Riguardo alle Leggi, Voi vi divertite di più a trasgredirle che a farle.
Quale uomo potrà mai legarVi alla Sua Legge, Voi che danzate nel vento e vivete di Sole e colori dell’Arcobaleno. ]Potrete soffocare il suono di un tamburo, ma chi comanderà all’allodola di non levarsi in volo cantando.





13) La Libertà.
Se volete privare un despota del Suo trono, badate bene prima che il Vostro trono sia già stato distrutto.
In realtà ciò che temete e ciò che Vi brama nel Vostro cuore, fanno parte di un unico ed incompiuto abbraccio; così che se la Libertà spezza le catene, essa diventerà la catena di una libertà ancora più grande.



14) La Ragione e la Passione.
La Ragione e la Passione sono la Vela ed il timone di quel navigante che è la Vostra anima.
Poiché la Ragione quando domina imprigiona, e la passione incustodita è come una fiamma che si auto divora; fate in modo che la Ragione sia la guida della Passione, come una fonte di montagna che sgorga limpida dalla roccia, e scende a valle accompagnata dalle rive della Ragione.



15) Il Dolore.
Se sapeste Voi cogliere la bellezza della vita di tutti i giorni, non Vi stupireste a capire che è Lui che scava nella vostra anima gli spazi per la gioia.



16) La conoscenza.
La brama della Vostra conoscenza, è l’eco dei vostri sogni.
Un giorno la sorgente chiusa nel Vostro cuore sfocerà verso il mare.
Sarà allora che scoprirete la Vostra immensità.



17) Il Maestro.
Il Vostro maestro non potrà darVi il suo sapere, potrà solo condurVi con dolcezza alle soglie del Vostro sapere.



18) L’Amico.
Il Vostro Amico è il Vostro bisogno d’Amore saziato, egli è la Vostra mensa e la Vostra dimora.
Riservategli sempre la parte migliore della vostra vita, egli potrà sempre colmare il Vostro bisogno, ma mai il Vostro Nulla.



19) La Parola.
La parola è il frutto di quando non siete in pace con i vostri pensieri.
Quando avete in Voi la Vostra Verità, essa dimora felice nella Vostra anima in un armonico silenzio.



20) Il Tempo.
Voi volete misurare il Tempo; ma non vedete che le Stagioni si rincorrono l’un l’altra come un gioco di bambini. Ciò che è eterno in Voi, già sa di essere eterno.
Oggi non è che il ricordo di ieri, e domani non è che il sogno di oggi.



21) La Vostra Madre.
La Vostra Madre è solo buona,Voi non siete mai cattivi, siete solo svogliati e pigri nel voler essere ciò che siete. Peccato che la gazzella non può insegnare alla tartaruga.
Un torrente buono è chiuso in TUTTI Voi, solo che in alcuni è come un fiume impetuoso che trascina tutto a valle, ed in altri è come un piccolo ruscello che con fatica lentamente anche lui scende a valle sino ad entrare in un mare calmo.



22) La Preghiera.
La Preghiera deve sfociare dalla Vostra Anima quando non avete bisogno di nulla, e nel dolce silenzio del Vostro cuore, e nel vivo etere in cui siete immersi, si deve unire con gli altri che pregano con Voi:
“Dio, Tu che abiti nei nostri sentimenti, nelle nostre fragilità, nei nostri desideri, nei nostri sogni, e nei nostri cuori; a Noi non serve altro che quello che già ci hai fatto dono gratuito: la Vita.
Fa che ne siamo degni, ed aiutaci ad aiutarci fraternamente onde poterTi raggiungere TUTTI insieme, da buoni Figli come Tu desideri”.



23) Il Piacere.
Per il Piacere, fidateVi di Voi, ascoltate il Vostro corpo che è l’arpa della Vostra anima, e non potrete sbagliarVi. Voi siete come l’ape che sa scegliere il suo fiore giusto per succhiarne il nettare.



24) La Bellezza.
La Bellezza siete Voi Tutti, che siete lo specchio di Dio.
La bellezza è dappertutto ove c’è qualcosa, essa è un cantico infinito che profuma di Gelsomino in fiore.



25) La Religione.
La Religione, non cercatela nei libri e nelle cattedrali; ma come la Pace cercatela nel silenzio, e nel profondo del Vostro cuore, dove dimora già Dio.



26) La Musica.
La Musica, è la voce della Vostra Anima, Unica e Assoluta, che anela verso l’alto; dove senza far rumore, si avvia con tutte le altre Anime, su di un sentiero già conosciuto, percorso da un fremito Divino.



27) La Verità.
La Verità, come l’Amore è la più grande Forza Universale, se cercherete di contrastarla, Lei più forte sorgerà, e come un antico ricordo Vi pervaderà.



28) La Morte.
Il mistero della Morte cercatelo nella vita che vi pulsa attorno.
Morire non è che sciogliersi nel vento del mattino, o nei tiepidi raggi del sole di un tramonto.
Dare l’ultimo respiro, non è che liberare il nostro spirito inquieto dalla carne che lo ha ospitato, e lasciarlo salire libero verso la Sua Madre che lo attende in un mare calmo, pieno di dolcezza ed armonia infinita.



29) La Felicità.
La felicità è come un ombra, se la inseguirete essa Vi sfuggirà, se la sfuggirete essa Vi seguirà.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Dice il saggio:
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dice il Saggio, citazioni di persone famose e di personaggi meno famosi
» GLI AFOLISMI DEL SAGGIO CINESE - PEL LIDELE UN PO'
» dice la verità?
» 94 CHI DICE MA CUOR CONTENTO NON HA
» acquisto ausili fisioterapici: cosa dice la normativa?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Pensieri e Parole-
Andare verso: