Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Sono utili le Vaccinazioni?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Claudio Sauro



Numero di messaggi : 286
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioOggetto: Sono utili le Vaccinazioni?   Ven Dic 25, 2009 12:42 pm

Nelle pagine postate dal Sig. Brain_use, del sito MEDBUNKER,
viene mostrato il grafico riferito alla vaccinazione anti-polio dove vi sono statistiche
che partono qualche decennio prima dell'inizio delle vaccinazioni:
sorprendentemente si può notare che intorno agli anni'40, l'incidenza della malattia era inferiore a 10 casi di poliomelite per 100.000
abitanti. Poi abbiamo, senza cause apparenti, un aumento relativo che passa da meno di 10 a 30-40 casi all'anno a circa metà degli anni '50. In coincidenza all'introduzione del vaccino inattivo si registrava effettivamente un calo del numero di casi di poliomelite, ma, curiosamente, con l'introduzione di questo vaccino a virus ucciso si è riusciti a ridurre il tasso d'incidenza della poliomelite portandolo solamente ad un livello che era già ESISTENTE in precedenza, prima dell'introduzione della vaccinazione. Successivamente si è introdotto il vaccino antipolio orale a virus vivo e qui si fa vedere che grazie a questo vaccino si è riusciti a ridurre il tasso di poliomelite di meno di 5 casi per 100.000 abitanti, dato, anch'esso, di un nulla inferiore al livello precedente l'introduzione della vaccinazione in genere.
Questo indica, che non si può escludere che la curva avrebbe avuto lo stesso andamento per le migliorate condizioni generali della popolazione, come igiene e alimentazione.......soprattutto considerando che bassi livelli d'incidenza della malattia
si erano, appunto, già registrate in anni in cui non erano sopraggiunte neanche le appena citate migliorate condizioni igenico-alimentari della popolazione stessa!
Anzi, dal grafico, si vede anche che si è cominciato a vaccinare quando l'epidemia era già in calo!!
Facciamo allora un'altra riflessione:
la storia insegna che le epidemie sono COMPARSE e SCOMPARSE, nel corso dei secoli, senza vaccinazioni, ed è indiscutibile che il miglioramento delle condizioni socio-economiche ha coinciso, in qualsiasi paese, con la remissione spontanea quasi totale.....perchè bisognerebbe CREDERE che è stato proprio grazie alle vaccinazioni che le malattie infettive sono diminuite e scomparse, quando invece è la storia dell'umanità che dimostra il contrario (la ciclicità)?
Ribadisco che: per l'Istat, in Italia, la mortalità per scarlattina,pertosse e morbillo si azzerò prima dell'uso degli appositi vaccini, mentre la mortalità per difterite era già scesa, da sola, di circa l'89%.
Appena “ieri” ed “oggi si espongono tutti i bambini, in maniera del tutto innaturale allo stesso identico pericolo. Quindi tutti nello stesso momento, usando un'antigene o più antigeni contemporaneamente, in composizioni che non esistono in natura e che non penetrano nell'organismo per vie naturali: nella normalità non accade che una malattia infettiva sia trasmessa, ad esempio, con una siringa, e nemmeno che si venga in contatto con antigeni amplificati da sostanze coadiuvanti tossici, come mercurio ed alluminio; e se, consideriamo, che il tutto comincia ad essere inoculato quando si è neonati, quando il sistema immunitario non è ancora in equilibrio, possiamo, tranquillamente affermare che le vaccinazioni di massa servono, non alla popolazione, ma a qualcun altro!!
Nonostante tutte le rassicurazioni che ascoltiamo, è un dato di fatto che a partire dagli anni '50, nei paesi occidentali, in cui sono cominciate le vaccinazioni di massa, vi è stato un aumento costante e continuo di certe patologie nei bambini, come asma, allergie, neurodermiti, artrite reumatoide, lupus eritematoso. In più, sempre nei bambini, l'incidenza dei tumori è in continuo e costante aumento dell'1% annuo circa!
Il tumore era la malattia dei vecchi, ed è normale che lo sia, perchè, come avevo già spiegato, il sistema immunitario, col progredire dell'età, perde, gradualmente il suo equilibrio, tra le reazioni immunitarie di TIPO 1 e TIPO 2 (non entro nello specifico),
e quindi l'organismo non è più efficiente nel produrre anticorpi contro il tumore stesso (in un organismo, giovane ed efficiente, il sistema immunitario, giornalmente, distrugge tra le 200 e le 2000 cellule neoplastiche)!
Le vaccinazioni, essendo praticate da subito, appena si nasce, stressano, come sopra spiegato, lo stesso sistema immunitario rendendo difficile, proprio, l'equilibrio tra la strategia di tipo 1 e la strategia di tipo 2, e i risultati si vedono......certo vanno sottolineati anche l'inquinamento e l'attuale alimentazione strapiena di conservanti cancerogeni, ma da soli non bastano!!
Avevo scritto: Sempre a titolo di esempio i virus per il vaccino contro la poliomielite anteriore acuta sono stati coltivati in cellule provenienti da reni di scimmia infettate dal virus SV40 che nella sperimentazione di vaccinazione nei criceti appena nati ha sviluppato sempre sarcomi e ha determinato, nelle cellule umane in provetta, mutazioni neoplastiche!
E' stato inoltre riferito che per produrre vaccini rapidamente, occorrono cellule vettrici che si riproducono velocemente. Le cellule He-La sono tra le più veloci e sono le cellule figlie di una coltura, prelevate da un tumore particolarmente maligno, che si riproducevano con una velocità incredibile!
L'OMS, stessa prevede, che nel 2030 la percentuale di decessi per tumori salirà al 50%..........ma non siamo sulla strada giusta, come spesso viene propagandato?






Vedete il bello è che di questi argomenti, ovviamente, ne ho parlato con svariati SPECIALISTI,i quali oltre ad essere pienamente in accordo con me, spesso sulle varie tematiche affermano:” di cosa ti stupisci, sono cose che ai nostri piani si sanno da tempo!!!!!!!”.


Ovviamente in tutto questo non c'entrano nulla gli interessi (non solo economici) delle lobby farmaceutiche, come allo stesso tempo è solo una COINCIDENZA che la lotta al terrorismo abbia portato all'invasione di un paese, secondo produttore al mondo di petrolio e primo per qualità del greggio!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Sono utili le Vaccinazioni?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» No al cortisone! Cortisonici e vulvodinia (vestibolite) ? Vulvodinia.info
» [Primi passi] Ciao a tutte..sono nuova e ho bisogno di informazioni..
» Se si produno rifiuti pericolosi sino al 1 giugno sono obbligato ad iscrivermi al sistri
» piacere sono erika
» I mozziconi in spiaggia non sono innocui

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Salute & Medicina-
Andare verso: