Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Risonanza di Schumann

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Fausto
Admin


Numero di messaggi : 400
Età : 44
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioOggetto: Risonanza di Schumann   Gio Giu 14, 2007 12:03 am

Fonte: http://www.nexusitalia.com/nexus_new/index.php?option=com_content&task=view&id=1000&Ite

Breve stralcio dell'articolo:

"Da diversi anni mi imbatto, durante le mie modeste ricerche in rete, in articoli che trattano l’argomento del presunto incremento della frequenza di risonanza di Schumann e la correlazione di questo fenomeno con i cambiamenti climatici in atto negli ultimi anni.
Quasi sempre viene riportato che tale innalzamento sarebbe iniziato improvvisamente a partire dalla metà degli anni ottanta del secolo scorso, con grande sbigottimento, di scienzati e ricercatori di tutto il mondo, che da sempre consideravano la frequenza di Schumann come costante.
Ma andiamo per ordine, e spieghiamo innanzitutto per chi non ne fosse a conoscenza cos’è la Frequenza di Schumann.
Per prima cosa và chiarito che in realtà la FdS (chiamata a volte anche Frequenza di Cavità o Frequenza di Risonanza) non è composta da una singola frequenza, bensì da un insieme di onde elettromagnetiche che ‘viaggiano’ nella cavità compresa tra la superficie terrestre e il limite interno della ionosfera. La presenza di queste onde è connessa all'attività elettrica dell'atmosfera e hanno luogo a diverse frequenze comprese tra i 6 e i 50 cicli al secondo; in particolare 7,8, 14, 20, 26, 33, 39 e 45 Hertz, con una variazione giornaliera di circa +/- 0,5 Hertz.
A volte viene descritta, forse per semplicità di esposizione, come la frequenza di risonanza media del campo magnetico terrestre, una specie di ritmo di pulsazione della Terra insomma. Storicamente la FdS fù identificata già nel 1899 ma prese il nome da W.O. Schumann che per primo ne fece oggetto di studi approfonditi negli anni ’50 del secolo scorso.
Tornando all’argomento di questo articolo, dal momento della sua scoperta questa frequenza nel suo valore base è rimasta sempre inalterata a circa 7,8 hertz o 7 cicli al secondo, tantè che come dicevamo era considerata dal mondo scientifico come una costante, alla stessa stregua del valore di accelarazione gravitazionale, che mediamente vale sulla superficie terrestre 9,8 m/s2. L'inizio del suo innalzamento sarebbe avvenuto negli anni 1986-87 e all'inizio del 1996 aveva raggiunto gli 8,6 hertz. Attualmente, secondo recenti misurazioni, il valore avrebbe già superato i 10 hertz e continuerebbe ad aumentare ulteriormente".
Mauro Cecot

COMMENTO PERSONALE ALL'ARTICOLO:

Leggendo interamente il succitato articolo, ci si rende facilmente conto che l'autore ha impostato tutto l'argomento in termini un po' troppo allarmistici.
Che vi sia una correlazione tra la Risonanza di Schumann e la temperatura globale terrestre, è ancor oggi da dimostrare; si presume comunque in ambito scientifico, che tale correlazione esista davvero.
A sostenere tale ipotesi, vi è un semplicissimo concetto di base che fondamentalmente, in primis, evidenzia il seguente fatto:
Durante le ore notturne, ovvero in assenza di irraggiamento solare,alcuni strati della ionosfera in cui è rintracciabile la Risonanza di Schumann, spariscono; questo fenomeno andrebbe quindi ad influenzare sia la frequenza che il campo magnetico della RS. Tale Risonanza di Cavità (RS),a causa di tale fenomeno, rimane quindi soggetta ad una sorta di asimmetria dipesa dall'alternarsi del giorno e della notte.
Tali ipotesi comunque sono ancora da verificare da un punto di vista sperimentale; e considerando oltretutto, che l'irraggiamento solare non è affatto omogeneo su tutta la superficie terrestre, non sarà un compito sicuramente facile per i ricercatori che dovranno occuparsene. Trattandosi inoltre di onde elettromagnetiche estremamente lunghe, che vanno a costituire la RS (la bassa frequenza che le caratterizza lo sta a dimostrare; per chi non ricordasse f(Hz) = c/ lambda), occorrono delle apparecchiature sofisticatissime per poterle rilevare con una certa “oggettività scientifica”, e questo per il fatto che rispetto ad altre onde con maggior frequenza, sono molto più soggette ad interferenze di ogni tipo (elettriche e magnetiche).
Che mi lascia davvero perplesso, inoltre, è il fatto che in molti tendano ad enfatizzare (addirittura su Wikipedia) come una sorta di “catastrofe annunciata”, il “raggiungimento” dei “fatidici” 13 Hz, legati appunto alla RS; quando è risaputo ormai da tempo che la RS è rintracciabile in un range tra i 5 e i 50 Hz (…se non oltre), con delle frequenze nominali di 7.8, 13.8, 19.7, 25.7 e addirittura 31.7 Hz .
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
LWD



Numero di messaggi : 23
Data d'iscrizione : 24.06.07

MessaggioOggetto: Re: Risonanza di Schumann   Dom Giu 24, 2007 6:03 pm

Ciao Fausto Surprised
Solo 2 elementi :

Generatori di onde Shuman su veicoli spaziali per sopperire ai soggetti nati in un ambito ma estrapolati da esso(astronauti)di trovarsi disorientati in una condizione estranea alla loro Fisicita'.......

Il fenomeno HLP(Hessdalen Like phenomena)ha Mostrato che persone che vi hanno assistito hanno subito malesseri tipici di un'alterazione dovuta al fenomeno.Quini.su che range ha avuto effetto l fenomeno?
Una Bolla Dimensionale,quindi un'ambito dove si apre una porta azzera parametri stabili e propri di un Luogo?
Tenendo conto che questa porta aprendosi crea una bolla per il palesarsi di altre forme compatibili alla bolla ma non achi e'li che assiste.Da interessato ad eventi ed effetti accaduti in aree considerate anomale,
sono del parere che ci siano campi di indagine apertissimi,ma decisamente pericolosi.In quanto andandoli a sondare fisicamente come reagiremmo se dentro ad una sfera dove le onde di Shuman venissero azzerate?Ecco perche sono sempre stato propenso ad una ricerca strumentale e Fine su certi aspetti egregiamente espressi dall'italiano Massimo "PhD"Teodorani.
Cosa vediamo con L'occhio
Cosa rilevano strumenti preposti avalutare il Range completo del fenomeno.
Che potenziali effetti ha o ha avuto a spettatori ignari che si sono trovati dentro a quella che Chiamo "Bolla "Dimensionale.
Avendo rilevato testimonianze da chi in alcune aree anomale anche in ITA dove l'apertura di queste porte creava effetti.....molte cose mi ricordano il messaggio radio di un'Ufficiale scomparso con la squadriglia 19 nel triangolo delle Bermuda.....Il cielo e' ribaltato..il sole non e' piu dove dovrebbe essere e si sta dilatando in una grande luce....
Cambiava lo scenario o il testimone vedeva cose diverse vivendo all'interno di questa bolla?Tema interessante che non manchero' di ricalcare con altri particolari.Warp>>> Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Risonanza di Schumann   Ven Ago 10, 2007 7:57 pm

Ciao Fausto, ho letto il resto dell'articolo che hai linkato e vorrei chiederti alcune spiegazioni.

Nell'articolo viene detto:

"Facendo delle ricerche qua e là inoltre, sembra che l’innalzamento di questa frequenza si accompagnerebbe, oltre alla palese alterazione del clima, anche dei seguenti significativi fenomeni:
Surriscaldamento globale - Smentendo quindi l’opinione comunemente accettata che vede l’aumento del riscaldamento planetario legato all’inquinamento industriale
."

Quindi sarebbe la Frequenza di Schumann ad influire sul surriscaldamento globale, e non viceversa, ho capito bene?
Ma se è così, cos'è che fa innalzare questa frequenza?
Forse è spiegato nell'articolo ma evidentemente mi deve esser sfuggito.

"Accelerazione del tempo – Aumento percepito della velocità del tempo, in altre parole sta provocando la sensazione che il tempo scorra sempre più in fretta."

Questo aumento della velocità del tempo è una cosa che è stata misurata o è solo una ipotesi dettata, appunto, dalla percezione?
Perchè, percepire l'aumento della velocità del tempo non ha molto valore per poter affermare con sicurezza che il tempo scorre più veloce.

"Confusione mentale - La frequenza intorno agli 7-8 hertz è la stessa guardacaso del nostro cervello in fase di riposo. Durante il sonno quindi il cervello si lascia cullare agganciato alla frequenza di mamma terra, aumentando la FdS si provocherebbero stati mentali sovraeccitati anche in fase di riposo."

Anche questa immagino sia solo un'ipotesi, giusto?

Un'ultima cosa: l'autore dell'articolo è un fisico?

Grazie e ciao Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Fausto
Admin


Numero di messaggi : 400
Età : 44
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioOggetto: Re: Risonanza di Schumann   Ven Ago 10, 2007 9:03 pm

cincin ha scritto:
Ciao Fausto, ho letto il resto dell'articolo che hai linkato e vorrei chiederti alcune spiegazioni.

Nell'articolo viene detto:

"Facendo delle ricerche qua e là inoltre, sembra che l’innalzamento di questa frequenza si accompagnerebbe, oltre alla palese alterazione del clima, anche dei seguenti significativi fenomeni:
Surriscaldamento globale - Smentendo quindi l’opinione comunemente accettata che vede l’aumento del riscaldamento planetario legato all’inquinamento industriale
."

Quindi sarebbe la Frequenza di Schumann ad influire sul surriscaldamento globale, e non viceversa, ho capito bene?
Le due cose interagiscono tra loro in modo molto complesso, e non è quindi possibile stabilire con una certa oggettività scientifica quale delle due influenzi maggiormente l'altra o viceversa.
Ma se è così, cos'è che fa innalzare questa frequenza?
L'innalzamento di tale frequenza si suppone sia dovuto all'alterazione del campo geomagnetico e alle sue varie interazioni con il rispettivo alternarsi dell'intensità dell'attività solare.
Forse è spiegato nell'articolo ma evidentemente mi deve esser sfuggito.

"Accelerazione del tempo – Aumento percepito della velocità del tempo, in altre parole sta provocando la sensazione che il tempo scorra sempre più in fretta."

Questo aumento della velocità del tempo è una cosa che è stata misurata o è solo una ipotesi dettata, appunto, dalla percezione?
E' solo un' ipotesi dovuta a vari aneddoti che circolano in relazione alla tematica sulla RDS.
Perchè, percepire l'aumento della velocità del tempo non ha molto valore per poter affermare con sicurezza che il tempo scorre più veloce.

"Confusione mentale - La frequenza intorno agli 7-8 hertz è la stessa guardacaso del nostro cervello in fase di riposo. Durante il sonno quindi il cervello si lascia cullare agganciato alla frequenza di mamma terra, aumentando la FdS si provocherebbero stati mentali sovraeccitati anche in fase di riposo."

Anche questa immagino sia solo un'ipotesi, giusto?
Da esperimenti effettuati su soggetti dormienti, esposti a determinate onde elettromagnetiche con frequenze che oscillavano in un range tra gli 11 e i 13 Hz, si è potuto osservare il fenomeno degli stati mentali sovraeccitati,grazie alle reazioni neurofisiologiche anomale che essi manifestavano.

Un'ultima cosa: l'autore dell'articolo è un fisico?
Credo che sia un giornalista scientifico,ma non ne sono sicuro.

Grazie e ciao Smile
Grazie a te per le ottime osservazioni;
un caro saluto.
Fausto

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Risonanza di Schumann   Ven Ago 10, 2007 10:00 pm

Admin ha scritto:
cincin ha scritto:
Anche questa immagino sia solo un'ipotesi, giusto?
Da esperimenti effettuati su soggetti dormienti, esposti a determinate onde elettromagnetiche con frequenze che oscillavano in un range tra gli 11 e i 13 Hz, si è potuto osservare il fenomeno degli stati mentali sovraeccitati,grazie alle reazioni neurofisiologiche anomale che essi manifestavano.

Se fosse vero questo, allora tutto il mondo avrebbe uno stato mentale sovraeccitato, dal momento che (dicevi in precedenza):

"è risaputo ormai da tempo che la RS è rintracciabile in un range tra i 5 e i 50 Hz (…se non oltre), con delle frequenze nominali di 7.8, 13.8, 19.7, 25.7 e addirittura 31.7 Hz ."

E' possibile saperne di più di quell'esperimento?

Grazie come sempre, Fausto.
Cinzia.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Fausto
Admin


Numero di messaggi : 400
Età : 44
Localisation : Switzerland
Data d'iscrizione : 12.06.07

MessaggioOggetto: Re: Risonanza di Schumann   Ven Ago 10, 2007 10:11 pm

cincin ha scritto:
Admin ha scritto:
cincin ha scritto:
Anche questa immagino sia solo un'ipotesi, giusto?
Da esperimenti effettuati su soggetti dormienti, esposti a determinate onde elettromagnetiche con frequenze che oscillavano in un range tra gli 11 e i 13 Hz, si è potuto osservare il fenomeno degli stati mentali sovraeccitati,grazie alle reazioni neurofisiologiche anomale che essi manifestavano.

Se fosse vero questo, allora tutto il mondo avrebbe uno stato mentale sovraeccitato, dal momento che (dicevi in precedenza):

"è risaputo ormai da tempo che la RS è rintracciabile in un range tra i 5 e i 50 Hz (…se non oltre), con delle frequenze nominali di 7.8, 13.8, 19.7, 25.7 e addirittura 31.7 Hz ."

E' possibile saperne di più di quell'esperimento?
Durante il sonno il nostro cervello lavora solo su determinate onde/frequenze elettromagnetiche, assai fievoli rispetto a quelle che produce nello stato di veglia; ecco perchè è molto più rilevante il fenomeno degli stati sovraeccitati, quando il cervello è costretto ad interagire con frequenze molto più alte (allo stato di veglia tali interazioni procurano degli effetti molto meno marcati e quindi molto più difficili da rilevare; non dimentichiamo che è possibile raggiungere picchi di 30 Hz ed oltre, solo grazie a delle semplici emozioni temporanee.

Grazie come sempre, Fausto.
Cinzia.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://www.oloscience.com
alessandro albor



Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioOggetto: Re: Risonanza di Schumann   Dom Nov 01, 2009 8:26 pm



http://www.iihr.uiowa.edu/projects/schumann/Index.html

Spero sia di V/s interesse Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Risonanza di Schumann   Oggi a 7:41 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Risonanza di Schumann
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» CHE COS'E' LA RISONANZA MAGNETICA
» risonanza magnetica e depressione

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Scienze della Terra-
Andare verso: