Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Consumo dei farmaci o epidemia da farmaci?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
pier



Numero di messaggi : 739
Data d'iscrizione : 10.10.07

MessaggioOggetto: Consumo dei farmaci o epidemia da farmaci?   Dom Mar 21, 2010 11:22 am

By Edoardo Capuano - Posted on 20 marzo 2010

Uno studio pubblicato sull’autorevole Journal of The American Medical Association mostra che ogni anno il numero delle vittime causate dai farmaci (somministrati correttamente) è proporzionalmente gigantesco rispetto a quello causato dagli incidenti stradali, ed è persino anche più grande del numero di persone che muoiono in incidenti di qualsiasi tipo! (Journal of the American Medical Association. 1995; 274: 29-34.)

In verità una delle cose più pericolose che una persona possa fare è prendere farmaci.

Purtroppo nei paesi più industrializzati il 65enne medio prende circa 11 medicinali al giorno! La gente sta prendendo farmaci a non finire!

Sempre nel prestigioso Journal of The American Medical Association si legge che solo negli Stati Uniti almeno 106,000 persone muoiono a causa dei farmaci da prescrizione, OGNI ANNO.

Adesso, diamo un'occhiata a questo dato statistico: 106.000 persone in media all'anno perdono la vita a causa degli effetti collaterali provocati da medicinali prescritti e somministrati CORRETTAMENTE. Fai attenzione: questi non sono il risultato di errori medici, questi sono effetti collaterali che ci si aspetta di vedere normalmente. E queste sono persone che hanno preso i medicinali esattamente come gli è stato detto. Ripeto: questi non sono errori di preparazione, dosaggio, o somministrazione del farmaco. (Ovviamente gli errori di somministrazione dei farmaci colpiscono molte più persone: esattamente 1 milione e mezzo di persone.

I ricercatori concludono che gli effetti collaterali dei farmaci rappresentano attualmente la quarta causa di morte nel mondo occidentale. È un dato francamente sconcertante: dopo le cardiopatie coronariche, i tumori e gli ictus, è la causa più pesante di decesso nei paesi industrializzati, proprio quelli dove l'assistenza medica è ritenuta all'avanguardia.

Considera questo ragionamento: l’11 settembre del 2001 persero la vita 2.996 persone; molti lo considerano come il momento più tragico nella storia degli USA. Quattro jet di linea si schiantarono quel giorno. Ma cosa succederebbe se sei jumbo jet esplodessero ogni giorno negli Stati Uniti causando 783.936 morti all’anno? Non si tratterebbe di un’immane tragedia?

Beh, scordati pure il “cosa succederebbe se”, dato che questa tragedia sta accadendo proprio adesso! Infatti sono più di 750mila le persone che ogni anno perdono la vita negli Stati Uniti, ma non in seguito a degli incidenti aerei, bensì a causa di qualcosa di molto più comune e che raramente viene percepito come pericoloso dall’opinione pubblica: la medicina moderna. La situazione è palese: le industrie farmaceutiche non hanno grande interesse che la gente guarisca: esse esistono perché esiste la malattia (come è altrettanto vero che la malattia esiste perché l’uomo vive male e si alimenta peggio) e come è altrettanto vero che queste multinazionali non traggono alcun vantaggio da una popolazione in salute! Se tutti stessero bene, le industrie chimiche-farmaceutiche fallirebbero miseramente.

Ricorda: le aziende farmaceutiche hanno una responsabilità fiduciaria verso i proprio azionisti: aumentare i propri introiti che ovviamente aumentano grazie all’espansione e al mantenimento della condizione di malattia (in cui i pazienti devono prendere medicinali per tutta la vita).

I dati: Solo negli Stati Uniti sono stati spesi più di 2 mila miliardi di dollari per la sanità nel 2006!! E quali sono stati i risultati di tutti questi investimenti? Gli Stati Uniti detengono il primato mondiale dei casi di decessi per malattie cardiache, cancro alla prostata, cancro al seno, cancro del colon e diabete. Oltre a tutto questo, la quarta causa di decessi negli Stati Uniti è rappresentata dalle reazioni negative ai farmaci.

Quindi quando si tratta della tua salute non accettare passivamente quello che dicono gli esperti, riflettici a fondo. Ascolta un secondo e un terzo parere e solo allora fa quello che credi giusto, perché c’è la tua vita in gioco! E il risultato dipende dalle tue scelte. Quindi, per favore, per il tuo bene prendile con saggezza.

Autore: Matt Traverso esperto internazionale di salute e benessere e autore di numerosi libri ed E-book tra cui “La nuova biologia della salute” (pubblicato da Tecniche Nuove) e “Come curare l’ipertensione” www.cura-ipertensione.info
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Consumo dei farmaci o epidemia da farmaci?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» certificato x farmaci in aereo
» numero pezzi e spesa farmaci
» Deposito temporaneo farmaci scaduti
» 16 03 06 per farmaci scaduti?
» Farmaci generici

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Salute & Medicina-
Andare verso: