Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Grido di allarme lanciato nell’ambito del IV CONGRESSO NAZIONALE “PROGRESSI IN ANDROLOGIA”

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
pier



Numero di messaggi : 739
Data d'iscrizione : 10.10.07

MessaggioOggetto: Grido di allarme lanciato nell’ambito del IV CONGRESSO NAZIONALE “PROGRESSI IN ANDROLOGIA”    Dom Ago 08, 2010 9:35 am



"Un bambino su tre nasce con anomalie all’apparato genitale, i maschi sviluppano tardi e le femmine, invece, in modo precoce. La colpa è dell’inquinamento da estrogeni che sta cambiando nell’uomo le funzionalità primarie”.

E’ il grido di allarme lanciato nell’ambito del IV CONGRESSO NAZIONALE “PROGRESSI IN ANDROLOGIA”
che si tiene a Villa San Giovanni (RC), dal 21 al 22 settembre, presso il Castello di Altafiumara. Un appuntamento annuale per gli andrologi italiani per fare il punto e confrontarsi sulla condizione dell’uomo e sulla sua “salute” sessuale.

Perché oggi, dicono gli esperti - “il maschio è meno maschio”, soffre sempre di più di disfunzione erettile, di impotenza e di patologie vascolari che generano problemi legati all’attività sessuale e che provocano infertilità.

“Negli ultimi venti anni la percentuale di bambini che nascono con i testicoli retratti, criptorchidismo, è aumentata di quattro volte - spiega Il Prof. Andrea Ledda del Dipartimento di Scienze Biomediche, Università degli Studi di Chieti e Direttore Scientifico del Congresso – La colpa è degli estrogeni; sono dei distruttori endocrini che bloccano la produzione del ricettore L3 che si trova nelle cellule fetali-neonatali il quale condiziona la differenziazione sessuale del feto.

Da qui le anomalie nell’apparato genitale maschile. Inoltre gli estrogeni interferiscono nella produzione del testosterone fondamentale per la maturazione degli spermatozoi e per il mantenimento delle ghiandole che li producono. E così si spiega il problema dell’infertilità maschile che diventa sempre più importante. Gli spermatozoi che produce l’uomo moderno sono diversi da quelli che produceva trenta anni fa.

Oggi sono pochi e di scarsa qualità. L’uomo ne dovrebbe produrre 300 milioni al giorno con un’aspettativa di vita, per quelli eiaculati, di 48 ore. Ma dagli anni ’80 la natalità si è ridotta del 12%, si è accertato un deterioramento della qualità seminale e c’è stato un forte aumento della Procreazione Medicalmente Assistita”.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Grido di allarme lanciato nell’ambito del IV CONGRESSO NAZIONALE “PROGRESSI IN ANDROLOGIA”
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Titolo I, Capo III (Artt. 199-207) - Servizio di gestione integrata dei rifiuti
» VENDO UN SACCO DI LIBRI!!
» 5 giugno 2010 NAPOLI : CONGRESSO INTERDISCIPLINARE SULLE PROBLEMATICHE DELLE PERSONE CON DISTURBI DELLO SVILUPPO NELL'INFANZIA[
» SOCIOGRAMMA DI MORENO
» Rifiuti urbani differenziati dei cittadini in privativa?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Salute & Medicina-
Andare verso: