Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Risposta ad una possibile concezione di Big-Bang

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Claudio Sauro



Numero di messaggi : 286
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioOggetto: Risposta ad una possibile concezione di Big-Bang   Sab Gen 15, 2011 8:47 pm

Ad un amico:

Ritornando al nostro ragionamento, cioè relativa al Big-Bang, io posso benissimo accettarlo, purchè si cambino un pò i parametri.
Ad esempio quanto era grande l'atomo iniziale?
E' difficile dirlo visto che lo spazio, o il concetto di spazio si è creato dopo l'esplosione.
Pertanto prima non c'era spazio, e possiamo considerare l'atomo iniziale di qualsiasi dimensione.
Un altro paradosso è dire che nell'atomo iniziale c'era una temperatura infinita dal momento che la legge della temperatura si è determinata dopo l'esplosione.
Altro paradosso è dire che la densità era praticamente infinita, visto che le leggi della densità (direi tutte le leggi) si sono configurate dopo l'esplosione.
Altro paradosso è dire che l'atomo iniziale si trovava nello spazio, visto che non c'era spazio, e lo spazio si è determinato dopo l'eplosione.
Pertanto togliendo spazio, temperatura, densità, dimensione, possiamo dire che l'universo si è determinato da un quid indeterminato ma che aveva in se tutte le potenzialità per esprimersi in ciò che esisteva oltre.
Per questo necessariamente deve esserci stato un oltre, proprio perchè esistesse quest'atomo iniziale.
Pertanto, in quest'oltre che non possiamo ancora definire, con l'esplosione (che io preferisco chiamare espansione) l'tamo iniziale, nel tempo ha potuto manifestare ed esprimere tutte le caratteristiche che aveva latenti.
Perchè è impensabile che infinite leggi ordinate e coordinate si siano formate dal nulla.
Per questo ho fatto l'esempio del seme, che crescendo e sviluppandosi da origine ad una grande sequoia.
Se noti(fai pure una ricerca su internet) questo concetto non è mai venuto in mente a nessuno.
Si parla in modo pre-logico di densità infinita, di temperatura infinita quando questi concetti non erano ancora esistenti e si sono configurati successivamente.
Pertanto il seme pur non possedendo queste caratteristiche è solo portatore di informazione e nello svilupparsi manifesta queste informazioni (che diventeranno leggi universali), ma pressuppone un quid, un qualcosa per svilupparsi.
E' un concetto che non troverai da nessuna parte, perchè si suppone che l'universo espandendosi nel nulla crei lo spazio.
Pertanto si considera il nulla come un dato di fatto.
Ma il nulla non esiste, per definizione e l'universo deve espandersi in qualcosa.
Oltretutto, già il fatto che i fotoni si sarebbero spinti oltre miliardi di anni luce, avrebbe creato spazio, ma perchè non pensare che questo possa esistere indipendentemente da qualsiasi cosa?
E che oltre questo universo ne esistano altri, e chi può dirlo?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Risposta ad una possibile concezione di Big-Bang
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» datemi una risposta
» Lo Stress: the Fight or Flight (or Freeze) Response (Risposta "Combatti o Fuggi o Congélati") o VULVODINIA.INFO
» E' possibile annullare una Scheda rifiuto Firmata??
» PRIME STESE CON GLI ARCANI MAGGIORI - STESA DEL SI E DEL NO A RISPOSTA SECCA
» è possibile stoccare il cer 200301 in un impianto autorizzato art.208?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Scienze esatte-
Andare verso: