Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 A che leggi risponde il mercato globale?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
nuages



Numero di messaggi : 75
Data d'iscrizione : 19.01.09

MessaggioOggetto: A che leggi risponde il mercato globale?   Mar Feb 01, 2011 4:33 pm

Legge del mecato globale e salvaguardia dell'ambiente sono due facce della stessa medaglia che non vogliono guardarsi negli occhi, ormai ogni economia globale di destra o sinistra che sia è legata dal famoso tasso di crescita, e cosa c'è in questo famoso tasso di crescita? qui sta il problema vero da risolvere, la Cina, l'India il Brasile sono delle locomotive che portano via il lavoro dalla civilissima Europa non in nome del rispetto per l'ambiente ma in nome del tasso di crescita, e noi stiamo qui a litigare per mesi ed anni sui costumi del letto dei nostri politici, certo che è anche importante l'etica della loro vita privata, ma se in nome di questo aspetto trasformiamo la lotta politica in una lotta tra bande per accaparrarci il potere nel giro di qualche anno saremo spazzati via dal vento del mercato globale, e torneremo ad essere più poveri di Cina, India, Brasile ecc. e si invertiranno i flussi di immigrazione.
Ma qui viene la seconda domanda: a che tipo di etica rispondono le leggi del mercato globale? Per ora il tasso di crescita è l'unico indicatore, MA COSA INDICA? Il problema è che nessuna amministrazione vuol fare il primo passo a mettere dentro questo indicatore anche il lato ambientale e socio-culturale del sistema, perchè significa dover aumentare le tasse e quindi il prezzo del prodotto che è ormai sottoposto alla concorrenza globale.
Il problema non è nella scienza o nella tecnologia o nel tasso di crescita ma nell'utilizzo che si fa di tutto questo e come viene distribuito, e di cosa ci mettiamo dentro, tutti abbiamo bisogno di scienza e tecnologia, sconfiggere la povertà per tutti è un bene, il problema come è stato giustamente citato sopra è l'organizzazione globale del sistema, ormai siamo tutti legati insieme, fare i furbi serve solo nel breve periodo, ma nel lungo periodo saremo tutti fregati se non rinsaviremo tutti insieme, il rispetto dell'umile ed importante protocollo di kyoto per esempio non vede aderire Cina, USA, India ecc. questi sono i grandi e veri problemi sul lungo periodo, che poi non è così lungo, il problema è smetterla tutti di fare i furbi, e smetterla tutti di dire no a qualsiasi proposta dell'altro, il problema è imparare il senso del limite, il problema è imparare ad essere coerenti, tutti, ed a ogni costo, per esepmio tutti o almento tanti siamo daccordo a dire che bisogna dedicare più risorse alla cultura, alla scuola, alla ricerca, ma noi cosa facciamo ogni giorno per incentivare questi aspetti, troppo facile sempre scaricare tutto sugli altri sullo Stato, lo Stato siamo noi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
A che leggi risponde il mercato globale?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Lettura globale
» cosa significa la diagnosi "sindrome da alterazione globale dello sviluppo psicologico"???
» cerco materiale didattico per la lettura globale
» altre sindromi da alterazione globale dello sviluppo psicologico
» quali interventi per alunno con "sindrome da alterazione globale dello sviluppo psicologico"?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Economia (Finanza) e Politica-
Andare verso: