Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
scabini pierluigi



Numero di messaggi : 98
Data d'iscrizione : 26.06.07

MessaggioOggetto: Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi   Ven Set 25, 2009 4:24 pm

Vivo il mio presente futuro quindi amo il futuro che NELL'UNO,
E NELLA FISIONOMIA DELL'UNO, IL FUTURO E' ORA....... Tutto esiste
QUI E ORA...... Questo pensiero è anche quello di un fisico italiano non tanto noto forse, il suo nome è VITTORIO MARCHI (penso abbia lavorato alla sapienza di roma)
Ritengo molto interessante il suo pensiero, quindi lo propongo:

http://video.google.it/videosearch?hl=it&source=hp&q=vittorio%20marchi&rlz=1R2ADFA_itIT344&um=1&ie=UTF-8&sa=N&tab=wv#

E' un link a suoi diversi video di informazioni da lui rilasciati, comunque basta andare su google, digitare "vittorio marchi" e poi cliccare sul tasto "video".
E' un fisico dell'universita di roma che si è occupato di paranormale, e di una FISICA DELL'UNO che ingloba spiritualita e materia; per il suddetto signore la "materia oscura" non è poi tanto oscura, e questa è una battuta che ha un significato abbastanza profondo.....
Trovo molto interessanti alcuni suoi video e articoli apparsi sulla rivista scienza e conoscienza in cui parla del 2012 e in generale del futuro dell'umanita; innanzi tutto ne parla con una serenita e semplicita che mi ricorda molto la serenita e la semplicita delle albe e dei tramonti......

Per quanto riguarda l'immediato futuro parla come molti del calo del magnetismo terrestre e di cosa provocorà alla Terra; il magnetismo cala e in corrispondenza le nostre vibbrazioni salgono, sembra incongruente ma forse le nostre vibbrazioni si elevano proprio perche calando l'elettromagnetismo su cui siamo continuamente concentrati (5 sensi), salgono le vibbrazioni essenziali..... Secondo marchi ci sara un inversione della rotazione terrestre (vedere video vittorio marchi parte 1) e l'inzio di una nuovo "mese cosmco" da intendersi come 12 parte del ciclo cosmico della precessioni degli equinozi.
Su scienza e conoscenza, Marchi parla dell'incontro del sistema solare nel suo movimento come rotazione solare intorno al centro galattico, di una zona di spazio che chiama con un nome del tipo "barriera fotonica" o nome di questo tipo.... Sarebbe una zona ad alta energia di tipo fotonico ma di un tipo di fotone che interagisce con le strutture quarchiche del cervello umano permettendogli di aprire centri cerebrali un po assopiti come la ghiandola pineale, permettendogli probabilmente di percepire altri livelli di realta; per l'uomo dovrebbe realizzarsi, all'avvicinarsi a quella "barriera fotonica", il vivere la propria mente come autentica dimensione reale, osservare la mente come osserviamo la realta dei 5 sensi...... Questo permetterebbe all'uomo di accedere a altri livelli di consapevolezza del reale che dipendono essenzialmente da quello che siamo......
Cose analoghe penso le sostenga anche uno studioso russo che ho sentito nominare a Voyager l'ultima puntata (da quel poco che ho sentito di lui suppongo sia cosi).
E se fosse questo il futuro non molto lontano dell'umanita? Incontrare un tipo di energia quantica che intereagisce con noi stessi, "ci da energia" di una qualita e di un livello tale che QUELLO CHE SIAMO NEI PENSIERI SI "MATERIALIZZA" O MANIFESTA IMMEDIATAMENTE PER TUTTO IL NOSTRO CORPO UMANO....... Se fosse cosi, cosa succederebbe all'umanità secondo voi?
Un saluto
piernulla
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
pier



Numero di messaggi : 739
Data d'iscrizione : 10.10.07

MessaggioOggetto: Re: Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi   Dom Set 27, 2009 10:22 am

scabini pierluigi ha scritto:
........E se fosse questo il futuro non molto lontano dell'umanita? Incontrare un tipo di energia quantica che intereagisce con noi stessi, "ci da energia" di una qualita e di un livello tale che QUELLO CHE SIAMO NEI PENSIERI SI "MATERIALIZZA" O MANIFESTA IMMEDIATAMENTE PER TUTTO IL NOSTRO CORPO UMANO....... Se fosse cosi, cosa succederebbe all'umanità secondo voi?
Un saluto
piernulla
Una possibile risposta penso che si possa trovare in quanto descritto dal fisico italiano Coppola -vedi http://www.ipotesi.net/ipotesi/generale.htm.
Il tipo di energia dipenderebbe dal campo unificato o meglio dalla possibilità di ampliare la coerenza cerebrale che a quanto pare dovrebbe aumentare in questo Yuga che si chiama Dvapara Yuga (che può essere caratterizzato come abbattimento dell'idea di un mondo materiale ed una coscienza crescente della sottolineata unità delle persone, energie e natura manifestata in comprensione delle fini energie e strutture dell'universo (l'intelletto umano può comprendere la materia sottile, ossia le forze elettriche /atomiche / subatomiche e le relative proprietà che costituiscono i principi creatori del mondo esteriore ) , acquisizione ed accesso alla conoscenza , utilizzo e creazione di mezzi di ogni tipo , ecc )
Le scoperte della fisica del ventesimo secolo hanno profondamente cambiato la visione della realtà naturale. La teoria della relatività di Einstein ha dimostrato che la materia è una forma di energia e la meccanica quantistica ne ha evidenziato la natura "ondulatoria". Per esempio l'atomo può essere descritto come un sistema formato da onde recanti energia ed "informazione": a questo livello la natura rivela la sua intima intelligenza.

Pertanto è legittimo chiedersi se lo studio della mente umana possa trovare risposte valide in termini di fisica fondamentale. Alcuni fisici si sono già posti questa domanda, in seguito ad alcuni paradossi evidenziati dalla meccanica quantistica. D'altra parte una spiegazione fisica della coscienza deve pur esistere, se non si vuole ricadere in una concezione metafisica che separi la mente dal resto del mondo. Ebbene, oggi sappiamo che l'attività mentale è dovuta a processi chimici e fisici che avvengono nel cervello e nel sistema nervoso, a livello molecolare, atomico e forse anche subatomico, cioè a livelli descritti dalla meccanica quantistica.
Le teorie più recenti della fisica intendono dimostrare che le quattro forze fondamentali (gravitazionale, elettromagnetica, nucleare forte e nucleare debole) sono aspetti di un solo "campo unificato", come era già stato ipotizzato da Einstein. Quindi è ragionevole cercare la relazione tra la mente dell'uomo ed il campo unificato, che è l'ambito fondamentale in cui avvengono i fenomeni quantistici.
Vari scienziati, i quali ipotizzano che la coscienza dell'uomo sia una proprietà che emerge direttamente dal campo unificato. In altre parole il Campo Unificato presenterebbe "sintomi" di coscienza: in questo stadio primordiale tali "sintomi" si identificherebbero semplicemente con una proprietà elementare del Campo Unificato, l'autoriferimento, grazie al quale il Campo può "percepire" ed interagire con se stesso. Il cervello umano sarebbe capace di amplificare e sviluppare tale qualità primordiale, formando così la mente individuale. La coscienza sarebbe una proprietà fisica fondamentale che il cervello saprebbe "evidenziare" ed "elaborare". Le onde cerebrali sarebbero così un raro epifenomeno di effetto quantistico che si manifesta direttamente nella realtà comune invece che a livello atomico (altri effetti quantistici "macroscopici" sono ad esempio la superconduttività o la superfluidità, che presentano aspetti sorprendenti per il profano, come ad esempio l'assenza di dissipazione di energia per attrito).
Anche la luce (funzione d'onda elettromagnetica) è un fenomeno quantistico, di cui tutti possono avere esperienza. Ma la luce ordinaria non evidenza totalmente le sue proprietà intrinseche, poiché è "luce incoerente": le sue oscillazioni sono "sfasate", cioè disordinate.
Il laser invece emette "luce coerente": le sue oscillazioni sono in fase e rivelano completamente le eccezionali proprietà delle onde elettromagnetiche (potenza, precisione, ecc.). Per analogia, se si potessero rendere "coerenti" le onde cerebrali, si potrebbero rivelare aspetti superiori del funzionamento della mente, del tutto naturali, ma che normalmente rimangono inespressi."
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
scabini pierluigi



Numero di messaggi : 98
Data d'iscrizione : 26.06.07

MessaggioOggetto: Re: Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi   Dom Set 27, 2009 4:51 pm

Ciao Pier, ti ringrazio di questo tuo contributo che mi da l'occasione
di ampliare il discorso, e devo dire che alcune delle cose espresse
nel tuo testo sono cosi legate ad alcune esperienze di mente come altra
realta e ad altre informazioni che tempo fa avevo appreso ma che forse non
gli avevo prestato l'attenzione dovuta che tutto a un tratto emerge dopo
aver letto il tuo testo.........
Il pensiero che diventa realta immediata, fino ad ora lo sperimentato parecchio
come esperienza nel corpo di energie sottili che inondano il corpo e diverse
parti del cervello e sempre piu, sto realizzando NELL'ESPERIENZA
che la mente è semplicemente
un altro ologramma olografico che coesiste con l'ologramma
spazio-tempo-materia-energia...... E mi rendo conto di quanto sia importante
il concetto di "coerenza"....., idea che il libro di Ramtha La Levitazione del
Buddha, rimarca notevolmente.....
La coerenza interiore penso sia uno stato di coscienza non-mentale in cui il
pensiero scaturisce dalla fonte del vuoto in modo libero senza nessuna influenza
di alcun altro pensiero; in quello stato non vi è CONDIZIONAMENTO alcuno,
un PURO SILENZIO SENZA TEMPO che non ha condizionamento ne dal passato, ne
dal futuro, UN PURO MOMENTO PRESENTE IN CUI SEI E NELL'ESSERE SEI UN MOMENTO
PRESENTE STATICO, FUORI DAL TEMPO, ETERNO........ Questo MOMENTO PRESENTE non
è influenzato da tutto cio che è MENTE, e produce MENTE NEL MOMENTO PRESENTE IN
MODO COERENTE; questa è la "coerenza", un intenzione che l'OSSERVATORE esprime
in cui IL PENSIERO sostenuto dall'INTENZIONE non trova OSTACOLI in NESSUNA PARTE
DELL'OSSERVATORE STESSO, NE PARTE MENTALE, NE PARTE MATERIALE, NE PARTE SOTTILE,
NE PARTE DELLA SUA COSCIENZA, etc.; uno STATO PURO DI MOMENTO PRESENTE IN CUI IL PENSIERO
E' COERENTE CON L'INTENZIONE.........
Questa COERENZA INTERIORE che sto tentando di descrivere è probabilmente manifesta
in un INSIEME DI ONDE CEREBRALI COERENTI TRA LORO, CIOE' IN FASE TRA LORO, UN TIPO DI FASE
CHE DETERMINA UN INTENZIONE FORTE E PERMETTE PROBABILMENTE UN INTEREAZIONE NOTEVOLE
CON IL CAMPO UNIFICATO PERMETTENDO LA CONSAPEVOLEZZA DI ALTRE REALTA DIMENSIONALI O
DIPOSNIBILITA DI INFINITE ENERGIE CHE PERMETTANO QUALUNQUE MANIFESTAZIONE..........
L'ultima frase che ho scritto,
ricordando alcune esperienze dell'ultimo anno e mezzo (o giu di li), penso
di averla inziata a sperimentare in termini di altre dimensioni che possono intereagire
con la dimensione spazio-tempo per manifestare realta nello spazio-tempo; e mi sento
un vagabondo nell'ignoto a pensare a dove può portare tutto ciò.......
Coerenza, coerenza in fase delle onde cerebrali e non solo, anche coerenza del
campo aurico intorno al corpo e anche coerenza del campo che costituisce la stessa
materialita del corpo.............., una sorta di coerenza che è FASATURA delle
onde che caratterizzano i campi delle diverse parti di noi stessi (onde cerebrali,
campo aurico intorno al corpo, campo che costituisce la struttura quantica di tutto
il corpo) e che rappresenta l'equilibrio armonico tra INTENZIONE DELL'OSSERVATORE
A MANIFESTARE E PENSIERO CHE DERIVA DA QUELL'INTENZIONE CHE GENERA PROBABILMENTE
UN CONTATTO PROFONDO CON IL CAMPO UNIFICATO E QUINDI UNA FORTE ENERGIA TESA
A MANIFESTARE QUANTO ESPRESSO DALL'OSSERVATORE, IL QUALE REALIZZA UNA SORTA
DI UNITA PROFONDA E ANALOGICA TRA L'OSSERVATORE E L'OSSERVATO..........

Ora ammettiamo che possa essere autentica l'idea dell'incontro
con la barriera fotonica del moto del sole intorno al centro galattico;
forse una sorta di energia quantica che
influenzando le strutture di quark del cervello, lo sensibilizzi a un aumento
delle vibbrazzioni corporee e a una maggior fasatura delle onde cerebrali; questa
dovrebbe essere una condizione che se accade sempre piu, porta verso la realizzazione
di uno stato di coscienza in cui quello che SIAMO NEL PENSIERO ACCADE IMMEDIATAMENTE......
Questo cosa comporta per l'umanita? Dipende da quello che siamo, i potenti e i tiranni
manifestaranno la loro realta tirannica, le vittime nel loro pensiero vittimistico
saranno subito vittime di questa realta, chi vive in un pensiero doloroso realizzera subito
il suo dolore, chi è paura, morte e dolore relizzera immediatamente questo, chi è
la Terra, il suo passato, i suoi patemi d'animo, avra immediatamente una realta che lo
corrisponde..........
E coloro che sono pensieri di gioia e creatività e amore? bhè anche costoro avranno
immediatamente la loro realta, e in questo contesto di idee probabilmente si creeranno
diversi dimensioni di spazio e tempo in cui diverse umanità coesisteranno su universi
paralleli; sembra impossibile ma in questo contesto di idee è naturalissimo.......

Se tutto è profondamente connesso a un campo unificato che ha i "sintomi" della coscienza,
questo campo unificato, a mio avviso, per come lo percepisco in meditazione profonda
è PURO PENSIERO, PURA INFORMAZIONE AUTOCOSCIENTE, DI UNA COSCIENZA CHE E' LA FONTE STESSA
DELLA COSCIENZA INDIVIDUALE.......... E' ovvio che attraverso la fisica dobbiamo descrivere
la coscienza, dobbiamo descriverla anche a livelli di quanti e atomi ma è altrettanto
ovvio che non è abbastanza...... Se abbiamo l'atomo e poi gli elettroni e il nucleo e nel
nucleo adroni e ogni adrone fatto di quark......., e ogni particella fatta di altre particelle
piu piccole fino a che a un certo punto la particella scompare vuol dire, che per
il principio di conservazione di energia, la particella, ad un certo punto è pura energia,
pura onda e l'onda cosa e'? Esistono tanti tipi di onde a diversa frequenza e alla fine,
tutto è un unico campo d'onde o meglio campo di informazione che se lo nalizzi
continuamente, volendone capire la sua natura intrinseca fino "all'origine", non è
che PURO PENSIERO NELL'ETERNO.......... Ma ci si arriva a capirlo non con i
grandi accelleratori anche se servono, ma con la propria coscienza; se tutto il visibile
non è che una piccolissima parte del tutto,
visto che la particella ad un certo livello di scala diventa
pura energia, non si puo comprendere tutto cio che esiste con la materia ma
solo con cio che è fonte della materia, tutta quella PURA INFORMAZIONE CONSAPEVOLE,
PURO PENSIERO CONSAPEVOLE CHE HA LE CARATTERISTICHE DELLA CONSAPEVOLEZZA E DELLA COSCIENZA...
Ma non si arriva a questa comprensione-consapevolezza
con un acceleratore di particelle, esso è fisico,
origina da cio che non e fisico, ed è con il "non fisico" che siamo che bisogna comprenderlo.....
Ma se tutto è coscienza, in quel CAMPO UNIFICATO COSCIENTE O PURO PENSIERO CONSAPEVOLE O
PURA INFORMAZIONE AUTOCONSAPEVOLE, non ci sono regole definitivamente definite,
è "contemporaneamente" definibile e indefinibile e li c'è tutto quello che vuoi anche
INFINITA ENERGIA IN UN ISTANTE SENZA TEMPO.......... Basta imparare a intereagire con esso
con PURO INTENTO, CON COERENZA, ed "egli" risponderà dandoti la realta delle tue intenzioni,
in teoria puoi anche arrivare a creare un universo in un istante se sai immaginarlo, pensarlo,
e con INTENZIONE PURA E COERENTE TRATTENERLO NELLA TUA VOLONTA; FIGURATI UN ALTRO MONDO IN
ALTERNATIVA AL PASSATO DELLA TERRA, E' FACILISSIMO IN CONFRONTO.......
L'autentica LIBERTA, il suo sapore inebbriante, il grande evento sincronico nel prossimo
futuro dove tutto in un istante diventa possibile, mi sa che si sta avvicinando e
non è affatto strano visto che siamo CREATORI......., ce lo siamo solo dimenticato nei
millenni della storia, forse è questa LA RIVELAZIONE DELLA FINE DELLA NOSTRA ERA E DELL'INIZIO
DELLA NUOVA, RIVELAZIONE CHE DOVREBBE GIUNGERE AL SUO CULMINE IN UN MOMENTO DEL TEMPO
FUTURO IN CUI QUESTO SI RIVELA IN MODO POTENTE E EVIDENTE...... Per qualcuno potrebbe
essere un brusco risveglio, è questo che bisognerebbe evitare.........

Ciao Pier e grazie e un saluto a tutti.
Piernulla
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
pier



Numero di messaggi : 739
Data d'iscrizione : 10.10.07

MessaggioOggetto: Re: Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi   Dom Set 27, 2009 5:53 pm

Ciao Piernulla .
Sono convinto che tu sia sulla buona strada (con ciò non vuol dire che pure io lo sia).
Però bisogna essere molto cauti perché è facile prendere delle “cantonate”.
La coerenza cerebrale, secondo quanto ho appreso dagli insegnamenti “diretti” vedici, si ottiene con la mente acquietata .
Le varie culture , religioni e/o filosofie ci insegnano come ottenerla.
La stessa cincin ,che saluto, ha descritto il suo pensiero in merito .
Talvolta succede che le varie terminologie differiscano ma tutte tendono ad arrivare allo stesso risultato.
Come ho detto seguo gli insegnamenti degli antichi rishi vedici e quindi riporto uno stralcio di tali insegnamenti, quelli di Patanjali.

... la mente acquietata con la meditazione da tutte le sue fluttuazioni, diventa trasparente per qualsiasi cosa che trova accanto".

Questo è il samapatti: lo stato di assorbimento mentale dell'osservatore, della cosa osservata e del processo dell'osservare. Questo sutra è dunque il naturale sviluppo di quello precedente.

Grazie ad una meditazione costante ci arrivano dei risultati particolari. Come detto da Patànjali in precedenza, con la meditazione si raggiungono diversi stadi. In un primo stadio l'oggetto di meditazione può essere un soggetto materiale. In seguito si comincia a meditare su oggetti più sottili. E progredendo nella meditazione, si trovano soggetti sempre più sottili.

Ma, anche una volta raggiunti soggetti di meditazione particolarmente sottili, Patànjali ha messo in evidenza che si è ancora il primo stadio. Il risultato che possiamo ottenere è quello di avere la capacità di meditare facilmente, sia su soggetti materiali (come un corpo), sia su oggetti sottili (come la mente), o ancora più sottili (come il Purusha).

Quando ha acquistato familiarità con tutti questi tipi di meditazione, lo yoghi raggiunge la capacità di rifiutare qualsiasi altro pensiero al di fuori di quello su cui medita e, addirittura, si identifica con il soggetto scelto per la meditazione.

Perciò diventa simile ad un cristallo posto di fronte a dei fiori, dei quali riflette il colore e, allo stesso modo, lo yoghi diventa tutt'uno con il conoscitore, la conoscenza ed il campo della conoscenza. .

Il perfetto yoghi o rishi (veggente), abbraccia nella sua coscienza l'intero campo della conoscenza, sia come percipiente, sia come osservatore che vi si identifica, perchè il Rishi è UNO con tutto, e la sua anima ha la stessa natura di quella dell'atomo e del sistema solare.

Le forme nell'universo sono molteplici e diversificate, ma le anime, (anche quelle che sono in via di evoluzione, siano esse di un uomo, di un angelo, di una gemma, o di una banana), sono identiche persino a quella che può essere detta la Super-anima.

Ovviamente, una certa comunione può essere praticata anche fra esseri umani, per mezzo della vista, udito, tatto ecc. che entrano in contatto fra di loro. Ma ne risulta solo un riconoscimento formale e superficiale e non si ha la possibilità di averne una conoscenza molto più profonda.

Ben diversa è la possibilità di conoscenza degli altri che può essere raggiunta dal livello dell'anima, ed inoltre, tanto meglio si conosce se stessi e la propria anima, tanto meglio si può conoscere chiunque altro con cui possiamo letteralmente ... identificarci.

Una volta conosciuta l'anima in ogni forma, e preso contatto con essa tramite la propria, ci si accorge che tutte le anime sono una sola e che si può agevolmente penetrare in quella di un atomo, o di un uccello, o dilatarsi in ogni direzione, o riconoscersi in tutte le vite super umane, o anche con Dio stesso.


Nota: Infatti, si possono ricordare qui le parole di San Giovanni: “Saremo come Lui perché Lo vedremo qual'è”.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
scabini pierluigi



Numero di messaggi : 98
Data d'iscrizione : 26.06.07

MessaggioOggetto: Re: Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi   Lun Set 28, 2009 9:36 pm

Gia "saremo come lui perchè lo vedremo quale è", infatti da tempo
immemorabile qui sulla Terra ci siamo dimenticati che "cerchiamo tanto
lui" e non lo troviamo mai, perche non riusciamo a vedere "lui" quando
ci guardiamo allo specchio......., o quando guardiamo ogni aspetto
della realtà......
Che possano esserci "trappole o cantonate" lungo il percorso l'ho sperimentato,
come quando vivi un intensa esperienza energetica spirituale, vivi
forte le energie interiori che divampano nel corpo mentre sogni il tuo
futuro nuovo e poi tutte quelle energie potenti entrate nel corpo, magari
durante il sonno, diventano sogni lucidi e potenti di paura, di morte......
E li sperimento di essere la morte e la paura della morte....
Per la serie "eri tra le vette del cielo e sei sceso nelle valli
dell'inferno"......
Oltre alla COERENZA bisogna anche introdurre il concetto di SUBCONSCIO,
di quello che siamo nel CONSCIO MA SOPRATTUTTO NEL SUBCONSCIO.......
Possiamo proclamare nel pensiero "sono questo e sono quello...", imparare
a sognarlo ad occhi aperti ma BISOGNA INSISTERE FINO ALLA SUA MANIFESTAZIONE
E QULUNQUE SOGNO AD OCCHI APERTI E VEGLI, PER MANIFESTARSI, DEVE SCENDERE
FINO AL SUBCONSCIO E SUPPONGO "SALIRE" DIVERSI LIVELLI DI REALTA NEL SUBCONSCIO......
Quindi COERENTEMENTE E NEL SILENZIO COERENTE, INIZIARE A PENETRARE IL
SUBCONSCIO CONSAPEVOLMENTE......
Si può fare attraverso la "meditazione", ma si puo fare comunque anche senza
meditazione, esercitando il PENSIERO FOCALIZZATO....
Per noi esseri umani è difficile capire che "possiamo fare tutto", che basta
essere un pensiero di quello che vogliamo divenire, sognarlo, cambiare noi
stessi in direzione del sogno e trattenere il sogno per tutto il tempo che occorre
fino alla manifestazione di esso..... E cosi essere nella vita il nuovo noi stessi.
E' tutto qua, tutto qua....... Ora perche
ci sembra tanto difficile? perche incontriamo cantonate? trappole? Perche siamo
la "difficolta", le "cantonate" e le "trappole"..... Siamo sempre tutto,
l'osservatore, l'identificazione dell'osservatore, l'osservato, il campo
di consapevolezza e informazione tra l'osservatore e l'osservato, tutto cio
che esiste, lo sconosciuto......, ma siamo separati dalla consapevolezza che lo
siamo e siamo tutto a livello SUBCONSCIO.......
Siamo tutto quello che pensiamo di essere a livello consapevole e a livello
inconsapevole..........
Ecco che diventa fondamentale andare a vedere quello che siamo nel SUBCONSCIO,
quindi le "trappole", le "cantonate", gli "errori", sono esperienze che ci parlano
di noi e che osservandole, possiamo elevarci a una consapevolezza di quello che
siamo in esse e attraverso questa rinnovata consapevolezza, fare saggezza di esse
e andare avanti per una strada migliore, piu adatta, senza "cantonate"......
E' un viaggio, tutto cio è un viaggio...., Ramtha in un suo libro ricordo che usa
un espressione per gli esseri umani della Terra, "gli Dei dimenticati", coloro che
sono Dio e l'hanno dimenticato....... Perche "Dio" è un concetto universale che
probabilmente altre razze su altri sistemi stellari l'hanno gia realizzato e da
tempo memorabile vivono la consapevolezza di essere Dio e vivono evoluzioni
infinite che nemmeno riusciamo immaginare..... Probabilmente per loro
siamo un bel enigma, potrebbero dire cose del tipo "cavoli, sono Dio e continuano
imperterriti a separarsi da quello che sono ma come è possibile......???" Dal
loro punto di vista probabilmente siamo un bel enigma, avere cosi tante possibilita,
e continuare a scegliere cose come soppravvivenza, potere, separazione, etc., e lo
facciamo da millenni, sono probabilmente stupiti da tanto fervore nel "condannare"
e "limitare" se stessi...... Allo stesso modo noi non concepiamo cose come
"vita immortale nella carne", "immaginare l'inimmaginabile e manifestarlo in
un momento", "continuo consumo di sconosciuto"........
Dio è quello che siamo a livello cosmico e un vivere universale lo possiamo
realizzare ma dobbiamo incominciare a vedere noi stessi come ESSERI CHE POSSIAMO
VIVERE L'UNIVERSO, A IMMAGINARCI DI VIVERE L'UNIVERSO anche senza tecnologia......
Entrare sempre piu nel SUBCONSCIO CONSAPEVOLMENTE,
per me ormai è fondamentale e li rinnovare tutto,
se voglio RINASCERE SENZA PERDERE IL CORPO CHE HO.......

Comunque Pier, io non so se sei sulla strada "giusta" o "sbagliata", so che in ogni
caso è la strada che sei e se la tua strada la osservi dal passato
al presente, dal presente verso il futuro, vedrai chiaramente chi sei in
quella strada; a quel punto saranno lampanti, per te, almeno due possibilità
di scelta, mantengo quella strada o la cambio........ E comunque questa scelta ce
l'hai sempre anche se non sei consapevole della strada in cui ti trovi......

Un caro saluto
Piernulla
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi   Oggi a 3:42 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Il futuro - collage di informazioni - Vittorio Marchi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» L'ORACOLO CON I NUMERI - Metodo per conoscere il futuro in amore, affari e fortuna.
» futuro amoroso
» Cerco informazioni su uso del Tolep
» futuro della relazione
» FUTURO SENTIMENTALE

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Argomenti vari-
Andare verso: