Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia)

Il forum scientifico di Fausto Intilla (Inventore-divulgatore scientifico) - WWW.OLOSCIENCE.COM
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiLista utentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Una mano sulla schiena

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Mac



Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.12.09

MessaggioOggetto: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 2:30 am

Salve a tutti...sono approdata nel vostro forum mentre cercavo di documentarmi su un qualcosa di insolito che mi è accaduta ieri e persiste ancora..
Non so nemmeno se questo è il posto giusto dove scrivere il mio interrogativo, nel caso avessi sbagliato prego i moderatori di spostarlo dove ritengono più idoneo.
Sono una donna di 43 anni e sono anche madre. Non voglio dilungarmi raccontandovi tutti i precedenti della mia vita ma soffermarmi su qualcosa avvenuta di recente e che, a differenza di tante cose strane che mi son successe in passato di cui sapevo darmi una risposta, non ho risposta.
Da ieri mattina ho la sensazione prima solo fastidiosa e ora anche dolorosa di avere una mano gigante poggiata sulla schiena tra le scapole...
La zona è dolorante, sento un peso che mi afflige e mi brucia..
Mi sono guardata ma non c'è proprio nulla..è solo una mia sensazione.
Questo fastidio lo avevo dal mattino ma ho realizzato solo ieri sera che era anomalo. E' proprio come avere qualcosa attaccato alla schiena..
Non so proprio cosa sia successo anche se...ieri mattina ho ricevuto un regalo da una persona che mi vuole molto bene ma che è sempre in mezzo a cose strane..
Quando mi ha passato questo libro appena l'ho preso in mano ho sentito una forte sensazione negativa, di disagio..di pericolo.
Io non so se questo regalo ha a che fare con questa cosa che sento addosso...vorrei sapere se potete aiutarmi a liberarmene..so che lamia è una richiesta particolare ma non so a chi chiedere aiuto e ovviamente non posso nemmeno nemmeno raccontarlo se no mi prendono per pazza...
Vi ringrazio per le risposte che vorrete darmi...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 9:25 am

Benvenuta Mac :-) io ritengo che la tua sia solo suggestione perchè sapevi che quella persona è sempre in mezzo a cose strane..

Che libro era? L'hai letto?
A risentirci e per ora buona giornata, suggerendoti di essere tranquilla perchè agitarsi non porta a nulla e anzi porta a peggiorare le cose :-)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
pier



Numero di messaggi : 739
Data d'iscrizione : 10.10.07

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 10:58 am

cincin ha scritto:
Benvenuta Mac :-) io ritengo che la tua sia solo suggestione perchè sapevi che quella persona è sempre in mezzo a cose strane..
Che libro era? L'hai letto?
A risentirci e per ora buona giornata, suggerendoti di essere tranquilla perchè agitarsi non porta a nulla e anzi porta a peggiorare le cose :-)

Benvenuta Mac :-) anche da parte mia.
Cincin ha ragione quando dice che ciò che provi può dipendere dalla suggestione .
E’ necessario però che tu ti rivolga subito ad un dottore per chiedere informazioni sulla natura del dolore “che ti affligge e brucia “ senza ovviamente dirgli nulla del regalo della persona da te citata .
Hai comunque scritto : “Non voglio dilungarmi raccontandovi tutti i precedenti della mia vita” e ciò potrebbe dire che ti possono essere accaduti eventi anche particolari o meglio , come hai scritto “tante cose strane che mi son successe in passato di cui sapevo darmi una risposta.”
Dopo la visita dal dottore e se questa non ha dato una risposta soddisfacente allora ti consiglio di rivolgerti ad un sacerdote, se sei religiosa, oppure ad uno psicologo/psicoanalista.
La mente può giocare dei brutti scherzi ,specie se ci sono stati degli eventi particolarmente stressanti ma non ti devi preoccupare .
Rispondi a cincin e vedrai che lei riuscirà a darti dei buoni consigli .
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Mac



Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.12.09

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 4:19 pm

Grazie per le risposte, sono appena rientrata e le ho lette.
Per rispondere a Cin Cin dico che non è suggestione perchè il mio concetto "di normalità" è talmente vasto che riesco a farci rientrare tante di quelle cose che normalmente suggestionerebbero altre persone.
La persona che è sempre in mezzo a cose strane lo è da una vita (oggi egli ha 86 anni) e mi ha sempre frequentato e fatto regali ma non ho mai avuto problemi. Questa volta è stato diverso perchè quando mi ha regalato un semplice libro di narrativa ho percepito un certo disagio addosso, ma non era mai successo. In realtà abbiamo trascorso la giornata assieme, molto serenamente, e non ci ho nemmeno più pensato finchè la sera, dopo il continuo fastidio che sentivo, non so perchè l'ho associato a quella sensazione di disagio..

Per rispondere a Pier:
Sono in continuo contatto con i medici perchè sono affetta da diversi anni da una malattia non ancora ben diagnosticata (nel senso che ho ricevuto 3 diagnosi in dieci anni), che mi costringe quasi sulla sedia a rotelle.
Non è stata diagnostica perchè i diversi medici trovano alcuni criteri ma ne mancano altri, alla fine continuano a bombardarmi di cortisone che "fa bene a tutto" come dicono a loro.
Questa cosa comparsa all'improvviso non ha nulla a che vedere con il mio stato di malattia, purtroppo conosco bene la mia sintomatologia e non ha nulla a che fare con questa cosa..
Le cose strane del mio passato di persona scettica e agnostica sono numerose e dal prete ci son già stata, costretta dai familiari credenti ...
Sinceramente non credo possa aiutarmi a risolvere i miei problemi perchè io sto cercando la mia risposta in qualcosa di più correlato alla materia, alla fisica.
Io sento che questa è diversa dalle altre cose strane che mi son successe perchè è più "materiale" , "la sento addosso"..
Riguardo gli eventi stressanti sorrido, perchè non so bene cosa non lo sia in una esistenza passata a lottare per mille motivi. Il problema è che "questa cosa" la sento solo da ieri e non l'ho mai sentita in passato.
Ovviamente continuo la mia ricerca leggendo qualsiasi materiale possa sembrare interessante e sono interessata anche alle risposte che possono arrivarmi dall'esperienza di altre persone.
Vi ringrazio ancora e attendo di leggervi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
pier



Numero di messaggi : 739
Data d'iscrizione : 10.10.07

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 5:53 pm

Mac ha scritto:

……… io sto cercando la mia risposta in qualcosa di più correlato alla materia, alla fisica.
……………Vi ringrazio ancora e attendo di leggervi.

Cercavi qualche cosa legata alla materia e alla fisica ------ ed eccoti accontenta ( Vedi foto di due persone in estasi - Chiedo scusa per le immagini molto forti che però rendono bene l'idea di ciò che voglio dire) .
Lasciando stare da parte la fede la mente può giocare dei brutti scherzi .
Per quanto potrà sembrare strano la suggestione non è solo appannaggio di menti deboli, anzi…..
Con questo penso di aver dato il mio contributo che dovrebbe essere il più scientifico possibile allorché avvengono certi fenomeni (non riconducibili a particolari patologie/malattie), fenomeni che per altro sono correlati anche da altri fattori come l'EEG, l'analisi del sangue ,ecc

Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Mac



Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.12.09

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 6:13 pm

mmmm....persone in estasi?
che risposta dovrebbero darmi queste foto...scusa se dico questo ma veramente non son sicura di essermi spiegata..forse non ho reso il mio pensiero..
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
pier



Numero di messaggi : 739
Data d'iscrizione : 10.10.07

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 8:06 pm

Mac ha scritto:
mmmm....persone in estasi?
che risposta dovrebbero darmi queste foto...scusa se dico questo ma veramente non son sicura di essermi spiegata..forse non ho reso il mio pensiero..

L'estasi è uno solo uno stato di coscienza .
Se non vi sono malattie allora possono entrare in ballo altre situazioni che possono provocare la sensazione di pesantezza e di bruciore che hai provato .
Forse non ti sei spiegata bene, infatti all'inizio non hai detto che era già andata da più dottori e da un prete come ti io ho consigliato .
Di certo hai collegato il fatto con quanto hai riportato in modo chiaro e cioè ” ieri mattina ho ricevuto un regalo da una persona che mi vuole molto bene ma che è sempre in mezzo a cose strane. Quando mi ha passato questo libro appena l'ho preso in mano ho sentito una forte sensazione negativa, di disagio..di pericolo. ”
Probabilmente questa persona che” è sempre in mezzo a cose strane” ha fatto qualche seduta spiritica di troppo e probabilmente si interessa di magia ed altre cosette del genere .
Per esperienza so che si mettono in moto certe energie, cioè quelle che molto probabilmente hai avvertite, avvengono delle cose piuttosto inconsuete .
Questo è il senso che ho dato al tuo intervento .
E’ sulla base di questa interpretazione che ho parlato dell’estasi come uno stato di coscienza particolare nel quale avvengono delle modificazioni anche a livello fisico.
La nostra mente crea la nostra realtà e l’ambiente nel quale viviamo e se pensiamo , anche inconsciamente ed in particolari condizioni di coscienza che ci possa essere un pericolo , talvolta la mente stessa somatizza questo pericolo (forse questo è il tuo caso) e nell’estasi, come caso limite , può avvenire che la mente somatizzi l’idea della passione di Gesù con i risultati che sono visibili nelle foto.
Altro non saprei dirti ; vediamo le ulteriori risposte che riceverai .
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Claudio Sauro



Numero di messaggi : 286
Localisation : Italia
Data d'iscrizione : 19.10.09

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Ven Dic 11, 2009 9:10 pm

pier ha scritto:
Mac ha scritto:
mmmm....persone in estasi?
che risposta dovrebbero darmi queste foto...scusa se dico questo ma veramente non son sicura di essermi spiegata..forse non ho reso il mio pensiero..

L'estasi è uno solo uno stato di coscienza .
Se non vi sono malattie allora possono entrare in ballo altre situazioni che possono provocare la sensazione di pesantezza e di bruciore che hai provato .
Forse non ti sei spiegata bene, infatti all'inizio non hai detto che era già andata da più dottori e da un prete come ti io ho consigliato .
Di certo hai collegato il fatto con quanto hai riportato in modo chiaro e cioè ” ieri mattina ho ricevuto un regalo da una persona che mi vuole molto bene ma che è sempre in mezzo a cose strane. Quando mi ha passato questo libro appena l'ho preso in mano ho sentito una forte sensazione negativa, di disagio..di pericolo. ”
Probabilmente questa persona che” è sempre in mezzo a cose strane” ha fatto qualche seduta spiritica di troppo e probabilmente si interessa di magia ed altre cosette del genere .
Per esperienza so che si mettono in moto certe energie, cioè quelle che molto probabilmente hai avvertite, avvengono delle cose piuttosto inconsuete .
Questo è il senso che ho dato al tuo intervento .
E’ sulla base di questa interpretazione che ho parlato dell’estasi come uno stato di coscienza particolare nel quale avvengono delle modificazioni anche a livello fisico.
La nostra mente crea la nostra realtà e l’ambiente nel quale viviamo e se pensiamo , anche inconsciamente ed in particolari condizioni di coscienza che ci possa essere un pericolo , talvolta la mente stessa somatizza questo pericolo (forse questo è il tuo caso) e nell’estasi, come caso limite , può avvenire che la mente somatizzi l’idea della passione di Gesù con i risultati che sono visibili nelle foto.
Altro non saprei dirti ; vediamo le ulteriori risposte che riceverai .



Condivido, il fatto che la sensazione della mano sia sorta improvvisamente, depone per una somatizzazione.

Forse il titolo del libro ti ha evocato qualcosa di particolare e questo ha indotto una somatizzazione.

Quello che trovo eventualmente strano è che la somatizzazione sia avvenuta sulla schiena dal momento che è un posto particolarmente inusuale per le somatizzazioni

Si può comunque anche pensare che non sia una semplice somatizzazione.

Hai detto che sei in carrozzella e che soffri di una malattia che non è stata ancora diagnosticata, inoltre che prendi molto cortisone.

Se prendi molto cortisone sei sicuramente decalcificata ed hai degli schiacciamenti fra le vertebre.

Prendendo il libro potresti anche aver fatto un movimento un po’ insolito e nelle tue condizioni penso basti pochissimo perché una vertebra si appoggi maggiormente su qualche nervo intervertebrale.

I becchi osteo fitici delle vertebre vanno a pungere i nervi che escono, e poichè il nervo interessa una zona vasta e a fascia, potrebbe averti causato quella sensazione di pesantezza (a mano larga)

In questo caso potrebbe essere utile un massaggio, ma fatto da un bravo massaggiatore, altrimenti rischia di peggiorare la situazione.

Eventualmente mi possono interessare, se sei d’accordo, le diagnosi che hanno posto per la tua malattia.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Mac



Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.12.09

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Sab Dic 12, 2009 3:19 am

Grazie Pier la tua risposta è stata esaustiva.Ovviamente ho sentito parlare di queste manifestazioni fisiche che descrivi ma non ho mai pensato che la somatizzazione potesse arrivare a tal punto, così come non mi son mai data una risposta per spiegare tali eventi.
Capisco pure che il nostro inconscio opera spesso in modo del tutto sorprendente, quindi a rigor di logica qualsiasi cosa inspiegabile potrebbe anche essere interpretata come una somatizzazione.
In ogni caso credo che anche la somatizzazione dovrebbe essere inquadrata tenendo conto della personalità del soggetto. Cercherò di spiegarmi meglio anche se è difficile farlo scrivendo in un forum pubblico, ove è necessario autocensurarsi per non dire cose che potrebbero farmi passare per una folle...
Ci sono cose che non provocano il mio stupore nè che mi colpiscono particolarmente o mi preoccupano. Quando parlo "di cose strane" lo faccio perchè sono considerata strane per la maggioranza della gente, non per me.
Io non ho mai creduto che in questo mondo esistiamo solo noi e lo trovo logico!
Ci siamo noi e chissà quante altre forme di vita che ignoriamo, che non sono certo legate a una credenza mistica o chissà che.
Credo questo per istinto, in modo naturale, e non mi affido a notizie o supposizioni riferite da altri, ci credo e basta perchè sento che è così.
Dico questo per farti capire che seppure la persona in questione avesse presenziato a sedute spiritiche, la cosa non mi farebbe nè caldo e nè freddo e non mi porterebbe a nessun tipo di suggestione. Non potrebbe succedere perchè io già credo che non siamo soli in questo mondo, poi anche se non vado cercando la presenza e la prova tangibile di questo (perchè non mi serve) non significa che se qualcuno lo fà a modo suo la cosa possa impressionarmi ed espormi ad emozioni talmente forti da indurre in me uno stato di suggestione.
Ribadisco il concetto iniziale dicendo che sono agnostica quindi non escludo nulla ma nemmeno lo accetto, credo che alla fine ognuno è libero di cercare le sue risposte nel modo che crede e se crede di averle trovate buon per lui, resta qualcosa che gli appartiene e non può coinvolgermi.
Non nego che esiste la suggestione ma dico che, per subentrare in noi, serve uno stato di assoggettazione verso qualcosa o qualcuno che ci ha colpito particolarmente e parlando di me la cosa non è avvenuta, tanto che alla sensazione spiacevole provata al mattino ci ho ripensato soltanto la sera quando ho cercato di fare un sunto della giornata, cercando di capire cosa potesse essermi successo per procurarmi "la mano sulla schiena" (mi scuso se continuo a chiamare così questa cosa ma non riesco avederla diversamente nonostante rasenti il ridicolo l'idea di avere una mano gigante premuta sulla schiena).

Per Rispondere a Claudio invece, riguardo la mia situazione di salute, posso dirti che tutti continuano a dire che la mia è una malattia autoimmune ma quando fanno gli esami non viene fuori nessun disordine immunitario. Si sospettava una sindrome demielinizzante e a conferma di ciò una risonanza segnalò delle lesioni midollari che...alla risonanza successiva non c'erano più. Non erano nemmeno cicatrizzate, semplicemente il midollo era sano. Intanto altre manifestazioni di tipo oculare continuavano nonostante anche il nervo ottico fosse sano (diplopia, nigstasmo).
Mal di testa continuo con esito di piccole lesioni cerebrali alla risonanza (lesioni non più riscontrate in una successiva risonanza). Debolezza muscolare, crampi, dolori diffusi tanto da non reggermi in piedi ma negative le biopsie nonostante i potenziali evocati fossero alterati e lo sono tutt'oggi a dispetto dell'elettromiografia nella norma.
Ulcere delle mucose improvvise e dolorose con febbre altissima con guarigione spontanea dopo un paio di giorni. Somatizzazione?
Non ci hanno provato a propormelo perchè forse le manifestazioni erano troppo lampanti.
Sindrome di Behcet prima diagnosi, Sindrome Demielinizzante seconda diagnosi, Spondilosi Anchilosante ultima diagnosi. Diversi i medici e diverse le strutture ospedaliere. Si finisce dal prete (ultima sponda per fare contenti i miei).
Ragionevolmente parlando, nonostante tutti i miei ricoveri e il mio malessere, io sono una persona sana, se non fosse per l'unico dato certo ancora riscontrabile (cisti aracnoide sacrali) che non può però causare tutto questo.
Volevo dire che da poco mia sorella si è ammalata di Sclerosi Multipla presentando tutta la sintomatologia che io tristemente conosco da quindici anni. La differenza è che lei ha esiti certi della malattia a me restano i sintomi, io sono una persona sana da questo punto di vista se non fosse per le manifestazioni sintomatiche.
Ecco perchè parlavo di cose strane nell'esordio dei miei messaggi.
Lei è malata ma fa una vita normale, io sono sana e ho anticipato la sua malattia finendo sulla sedia..
Non siamo gemelle e non siamo nemmeno legate da un rapporto così profondo ma ogni volta che lei sta male, prima di dirmelo lei "io la sento" perchè sto male.
Così come mi sono ammalata alle orecchie un mese prima che mia madre si ammalasse ad un timpano per cui ha dovuto subirne l'asportazione. Alcune delle cose strane sono queste e non mi preoccupo certo se un libro passato dalle mani di una persona che mi ama mi trasmette una sensazione negativa, non tanto da suggestionarmi e farmi "materializzare" qualcosa di concreto sul corpo. Dico concreto perchè non importa se non la vedo, la sento e sono abituata a non cercare le prove visibili delle cose che sento.
Conosco il dolore da compressione radicolare e il bruciore dello stesso ma a me s'irradia soltanto nel fascio di nervi colpiti mentre questa cosa è diversa..
Se sapessi cos'è potrei liberarmene, solo per questo stavolta cerco questa risposta in maniera pressante, non posso combatterla se non so cosa devo combattere..
Scusate se mi son dilungata ma volevo darvi qualche informazione in più..buonanotte e grazie per le risposte..vi leggo domani..
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Sab Dic 12, 2009 11:26 am

Ben tornata Mac :-) io penso che con tutti i problemi di salute che ci hai elencato, la "mano" tra le scapole sia l'ultimo dei pensieri; o meglio, la "mano" tra le scapole fa parte dei tuoi tanti problemi di salute.
Io non focalizzerei la mia attenzione su questo episodio cercandone la matrice paranormale ma lo affronterei nell'ambito prorio della medicina.
Claudio Sauro ti potrà dare molti consigli preziosi e dare tante spiegazioni mediche; io l'unica cosa che posso suggerirti è quella di rivolgerti a un medico Zonista della tua città, il quale ti farà un piano alimentare con precise dosi di olio di pesce che risolveranno gran parte dei tuoi problemi.
Il fatto che tu abbia i sintomi di una malattia della quale non vi sono i riscontri diagnostici mi fa pensare a un grande potere somatizzante, come già ti ha detto Claudio. Anche se tu escludi questa possibilità. Per questo motivo l'altra cosa che ti consiglio è quella di praticare la meditazione, perchè essa ti mette fuori causa la mente (i pensieri) ed è essa che ha il potere di farti ammalare.
Un abbraccio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Mac



Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.12.09

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Sab Dic 12, 2009 3:20 pm

Ciao cin cin, a dir il vero avevo scelto di postare in questa sezione perchè parlava di misteri ma non ero orientata per il paranormale. Io credo che a quasi tutto ci sia una risposta razionale che nulla ha da vedere con il paranormale. Ovviamente normale "per la mia normalità" che accetta anche di coesistere con situazioni non sempre lineari e trasparenti
Se oggi mi soffermo sull'ultimo dei miei problemi è perchè ancora non ho trovato la risposta e io detesto non capire. E' evidente che non credo sia suggestione e men che mai ho pensato che i miei 15 anni di malattia siano dovuti ad una somatizzazione.
Non ho mai sentito di certi tipi di lesioni captate da strumenti diagnostici, quindi tangibili, da ricondursi a una somatizzazione.
Se poi vogliamo condurre ogni cosa che non comprendiamo a questo solo perchè non si è in grado di dare una risposta è diverso, ma è pur sempre una spiegazione di comodo che non risolve il problema.
Per fortuna nessuno mi ha mai proposto di curarmi per una somatizzazione, mentre i cicli di cortisone riducono abbastanza bene i problemi visivi e il mal di testa anche se per poco tempo e con un prezzo duro da pagare a causa degli effetti collaterali.
Riguardo l'alimentazione...la mia è prettamente in bianco e con pochi grassi perchè purtroppo anche l'apparato digerente è in pessimo stato. Mi aiuto molto con integratori ma pensare all'olio di pesce mi fa pensare che dopo dovrei fare uso e abuso di immodium per risolvere un problemino impellente che mi perseguita già di suo Smile
Nonostante ciò sono d'accordo sul fatto che a causa dell'alimentazione sbagliata e di qualità scadente(vedi i pesticidi e gli ormoni e gli antibiotici che contengono i nostri alimenti) la gente si ammala in continuazione e se ci ggiungiamo lo stress di vivere il cerchio si chiude Sad
Di certo alla base di ogni malattia potrebbe starci l'ansia e lo stress ma questo solo come fattore scatenante, il resto poi è solo una conseguenza che purtroppo diventa "reale e apprezzabile" e non può ridursi a una mera somatizzazione di gruppo! Non ci sarebbe più bisogno di ospedali ma solo di centri di cura mentale:)
Ovviamente ogni cosa che dico è opinabile e lascia il tempo che trova. Il suggerimento di ricorrere alla meditazione è buopno e ci ho pensato tante volte anche se non so bene come iniziare, perchè non credo si tratti della meditazione lungimirante che conosco tanto bene. Un saluto a un abbraccio ate!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Lun Dic 14, 2009 2:59 pm

Mac ha scritto:
detesto non capire.
Cara Mac, eccomi di nuovo; stavo cercando di capire cosa dirti perchè mi sembri una persona molto razionale e quindi molto ragionevole.
Io direi che il tuo problema principale sia in quella frase che ho quotato; il mio parere è di cercare di superarla. E il modo per superarla è quello di impegnarti in qualcosa di pratico: può essere lo sport, un hobby, la meditazione o qualsiasi cosa ti impegni e ti distragga dal trovare risposte.
E dal momento che hai problemi di salute che secondo il mio parere dipendono da una elevata produzione di acido arachidonico (AA) e quindi di eicosanoidi cattivi (infiammazioni, problemi gastrointestinali, malattia autoimmunitaria, ecc.) impegnarti nel seguire un piano alimentare di cui ho portato a conoscenza questo forum (vedi il topic sulla dieta a Zona nella sezione Medicina curata dal Dott. Sauro) sortirà due effetti: curerai le tue patologie e ti distrarrai dai tuoi mali. Perchè i tuoi mali hanno base organica ma anche psicologica, a mio avviso. Nel senso che vengono aggravati dalla componente psicologica.
E secondo me tu dovrai prendere almeno 5g di olio di pesce al giorno per cercare di abbassare il rapporto AA/EPA che sicuramente avrai oltre il valore di 3. Il valore di 3 è il limite massimo oltre il quale si innesca un processo infiammatorio silente; il tuo è più che silente e quindi potrebbe essere di gran lunga molto oltre il 3. Ma del dosaggio di olio di pesce è meglio che te ne parli un medico Zonista, come ti dicevo nel mio precedente intervento.
Nel frattempo, se sei incuriosita leggi il topic che ti ho indicato e ovviamente sono a disposizione per qualunque delucidazione.
Un abbraccio :-)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Mac



Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 11.12.09

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Lun Dic 14, 2009 4:48 pm

Ciao Cincin, ho iniziato a leggere quello che mi hai suggerito.
Non ho mai sentito parlare di questa cosa e m'incuriosisce molto, ma c'è un modo per vedere se il rapporto AA/EPA è superiore a 3 come supponi?
Lo dico perchè se così fosse certo farei di tutto per impegnarmi in una dieta sana introducendo anche l'olio di pesce o quant'altro. Sono consapevole di fare una dieta sbagliatissima: non faccio colazione, mangio a pranzo e salto la cena. Mangio una volta al giorno senza nemmeno abusare ( mangio un primo o un secondo) ma non sono anoressica! peso 77 chili e sono ferma a questo peso da ormai due anni.
Probabilmente alimentarmi in questo modo non migliora i miei problemi di stomaco nè l' astenia ma ti assicuro che nonostante ciò ho una vita molto attiva (sempre con il limite imposto dalla non-deambulazione).
Mi sveglio presto al mattino e mi occupo della mia famiglia, sono organizzata e riesco a fare quasi tutto (certo non lavo i vetri) Smile
Non amo correre dietro ai medici e quando hanno avuto modo di mettermi le mani addosso è perchè ci son finita mio malgrado, per qualche urgenza, ma sono pigra anche nel farmi visitare o fare esami.
L'importanza che dò ai disturbi fisici è all'osso e spesso mi sgridano perchè mi trascuro. Semplicemente dopo aver provato e riprovato a capire cosa mi succede mi sono stancata e affronto la vita ogni giorno facendo finta che il problema non esiste. Nemmeno la febbre alta è riuscita a bloccarmi a letto.
Se si potesse risolvere tutto con una dieta non sarebbe male. Siccome è abbastanza complicato per me profana della materia, capire quel che è stato scritto sulla dieta Zona, leggerò con calma e con attenzione riservandomi di farti delle domande se proprio non riesco a capire da sola. Ti ringrazio e vado a leggere!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
cincin



Numero di messaggi : 207
Età : 56
Localisation : Roma
Data d'iscrizione : 09.08.07

MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Lun Dic 14, 2009 5:18 pm

Ciao Mac, c'è la possibilità di controllare il rapporto AA/EPA ma lo si può solo in alcuni laboratori in Italia; se non hai problemi a dirmi dove vivi, qui in pubblica, vedo se nella tua città ce n'è uno, altrimenti te lo dico in via privata.
Per tutto ciò che concerne la dieta a Zona, nel topic relativo troverai anche i titoli dei testi più importanti.
Mangiare solo una volta al giorno ti fa produrre molto cortisolo e la sua perenne produzione ti fa innalzare la glicemia; quest'ultima fa innalzare i livelli di insulina la quale stimola la produzione di eicosanoidi pro-infiammatori; come vedi è molto facile ammalarsi a tavola. Però è altrettanto facile curarsi sempre a tavola. Sembra magia e invece non lo è, è scienza :-)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Una mano sulla schiena   Oggi a 11:10 pm

Tornare in alto Andare in basso
 
Una mano sulla schiena
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Le differenze tra desiderio di gravidanza e desiderio di maternità
» Dubbi amletici sulla panna
» Chiarimenti dell'Albo Gestori sulla figura dell'intermediario
» [Primi Passi] Prima misurazione...domande sulla temperatura
» FILM: Taare Zameen Par (sulla dislessia)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Fisica ...tra Scienza e Mistero (Universo,Energia,Mente e Materia) :: Misteri e Paranormale-
Andare verso: